Al Vittoriano premiati gli Italiani nel mondo

Daniele Petraroli

Sarà la splendida Terrazza del Bollettino della Vittoria al complesso del Vittoriano a far da cornice questa sera alla quinta edizione del «Premio per gli italiani nel mondo». Per il quinto anno consecutivo Roma celebrerà i successi che i nostri connazionali hanno ottenuto all’estero al prezzo di sacrifici, rinunce e sofferenze. Il riconoscimento, istituito dalla Fondazione Marzio Tremaglia e posto sotto l’Alto Patrocinio del Presidente della Repubblica, è andato per questa edizione all’arcivescovo argentino Leonardo Sandri, all’imprenditore canadese Luigi Aquilini, allo stilista australiano Nicola Cerrone, al ministro brasiliano Luis Fernando Furlan, alla giurista brasiliana Ada Pellegrini Grinover e all’imprenditore turco Aldo Kaslowski.
«Questo premio offre ogni anno la possibilità d’incontrare gente meravigliosa che vive lontano dalla sua Patria - il commento del ministro per gli Italiani nel mondo Mirko Tremaglia - Sono riconoscente ai (...)
SEGUE A PAGINA 43