Vive con 50 gatti in casa: il sindaco manda lo sfratto

Cinquanta gatti sotto sfratto. Ad essere colpito dall’emergenza casa è un branco di micetti che vivono in un appartamento di due stanze con la loro padrona a Marcellina, vicino a Roma. A chiedere lo sfratto dei gatti è il sindaco della cittadina che lo ha motivato per motivi igienici. La padrona dei micetti, un’anziana gattara, tedesca di origini ma residente in Italia da 36 anni, ha fatto sapere che non ha nessuna intenzione di privarsi della sua colonia felina. Così da giorni vive barricata in casa: sigillata dentro con i suoi gatti, non apre a nessuno. Ha paura dei vigili che dovranno eseguire lo sgombero. La signora è determinata a resistere e non vuole che i suoi gatti finiscano in una gattara. L’associazione «Amici di Fido e...» ha lanciato un appello per trovare una sistemazione ai cinquanta gatti che attendono lo sfratto. Insomma per i felini di Marcellina è già scattata la solidarietà. Ma il sindaco è fermo sulle sue decisioni. «La situazione sanitaria in quella casa - dicono dalla Asl - è davvero precaria. I gatti vivono in appena due stanze». Senza acqua nè allaccio alle fogne: perché, nel frattempo, alla padrona sono stati tagliati i servizi. In attesa dello sfratto esecutivo.

Annunci

Altri articoli