Blondie Bennett: la bambola del sesso

Si chiama Blondie Bennett ed è decisa a trasformarsi in una bambola vivente, grazie anche all'aiuto della chirurgia plastica e 38,000 dollari spesi per gli interventi

Blondie Bennett/Twitter

Cercare di realizzare i propri sogni è un obiettivo importante ma c’è chi a volte esagera, mettendo a repentaglio la propria salute. È ciò che è accaduto a una donna di 39 anni che si fa chiamare Blondie Bennett, affascinata dalla chirurgia plastica al punto da stravolgere completamente il suo corpo. Il sogno nel cassetto della donna è quella di trasformarsi in una sorta di bambola di plastica vivente. L’ex modella di origine californiana è decisa a trasformarsi in un giocattolo, magari di tipo sessuale, così da farsi ammirare e rimirare da tutti.

Sin da piccola ha avuto la passione per le bambole tanto da atteggiarsi e replicare le pose statiche. La giovane che ha sempre fatto la modella da qualche anno ha deciso di trasformare tutto il suo corpo, partendo dal viso che ha ridisegnato con il botox. Quindi le labbra con il filler, liposuzione per sagomare il viso, impianti per le guance, abbronzatura artificiale perenne quindi ingrandimento del seno per un totale di 38.000 dollari. Il volume della coppa del reggiseno è aumentato in modo considerevole e, dopo 5 operazioni, ha raggiunto la taglia dodicesima.

La donna, che si mantiene posando per foto online piuttosto sexy, vorrebbe aumentare ulteriormente il formato ma ha ricevuto uno stop dai medici. La pelle che racchiude le protesi è molto sottile, inoltre i chirurghi hanno scoperto che Blondie Bennet in passato era stata colpita da due tumori al seno. Ma questo non sembra fermarla, perché si è sottoposta anche ad alcune sedute di ipnoterapia per rendere più confusa e meno presente la sua mente. Una decisione piuttosto audace la sua che, grazie al suo aspetto, le ha fatto guadagnare molti estimatori ma anche perdere molti amici.