Cicciolina agente segreto: "Così ho sedotto politici e uomini d'affari"

L'ex pornostar racconta di essere stata assoldata dai servizi segreti per avvicinare uomini potenti

Nell'ultima intervista, la famosa pornostar Ilona Staller, in arte Cicciolina, ha raccontato alcuni particolari della sua vita. Non solo le nuove attività che sta intraprendendo, dal lancio della rassegna di esposizione artistica Cicciolina Make Art The Artcore Diva, al ruolo di madrina nel Love Tour 2016, fino al lancio di una linea di profumi dal nome Touch me Sensation.

Quello ceh fa discutere, però sono le parole sul suo passato da spia nei servizi segreti ungheresi: "Sì, da ragazza facevo la cameriera in un hotel di Budapest - ha detto al Tempo - quando sono arrivati due agenti dei servizi segreti a chiedermi di sedurre i clienti segnalati, da politici a diplomatici occidentali. Dovevo andare in cameraloro, farli parlare e fotografare le carte che trovavo nelle loro borse. A 18 anni ero già l'agente Katicabogar (coccinella, in ungherese), spia di businessmen arabi o di politici americani. Dietro i miei occhi truccatissimi c'è un'anima vera e sotto la coroncina di fiori una testa che non ha mai smesso di pensare"

Commenti
Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Gio, 21/06/2018 - 03:59

L'attività di spionaggio non si limitava all'Ungheria, ho paura. Cicciolina reciterà un'altra spia famosa, Moana Pozzi (Moana) che assoldata dal KGB spierà persone del calibro di Bettino Craxi tra un lenzuolo e una coperta e tanti altri. Moana non morirà nel 1994 come ci vien fatto credere. Tra le varie cose aveva azioni in una società di smistamento di scorie nucleari che dal nord europa portava 'regalini atomici' nelle discariche campane. I russi questo lo chiamano sexpionage.