Dal fare sesso coi morti al divieto del sesso orale: ecco le leggi più assurde

Nel mondo esistono delle leggi create ad hoc per regolamentare la vita sessuale delle persone. Ma alcune di queste sono veramente assurde

Nel mondo ci sono tantissime leggi assurde che regolamentano la vita sessuale delle persone: in alcuni Paesi è addirittura consentito avere rapporti con i morti.

Il tema del sesso viene affrontato in modi diversi nel mondo. In alcuni casi, lo Stato ha anche il diritto di intervenire tra le coppie. Rovistando tra le varie leggi, infatti, si potrà notare che in alcune parti del nostro Pianeta, ci sono leggi davvero particolari per quanto riguarda il sesso. Eccone alcune raggruppate per continenti.

America. A New York, è perfettamente legale sposare il proprio cugino di primo grado mentre è perseguibile penalmente chi si macchia di adulterio. In ben 12 Stati americani la "sodomia" è considerata un reato contro la natura e la legge viene usata contro gli omosessuali. In Louisiana, poi, è consentito fare sesso con una persona morta mentre, mentre in North Carolina il sesso orale è illegale.

Europa. Nel nostro continente le cosa vanno leggermente meglio, ma nel Regno Unito c’è una legge del 2014 che vieta alcuni atti sessuali specifici nei video porno. Per esempio non si potrebbe vedere una donna che raggiunge l’orgasmo. Ma è anche illegale fare sesso su una motocicletta parcheggiata. Nella Russia di Putin, se una persona si identifica come transessuale, o se il governo la identifica come tale, è considerata malata di mente e per questo non può avere la patente di guida, i gay invece finiscono in prigione.

Medio oriente e resto del mondo. Sa andate a Dubai ricordate che qualsiasi manifestazione di affetto in pubblico, compreso un semplice bacio, potrebbe farvi finire in prigione. Se andate a letto con una donna sposata in Uruguay il marito acquisisce il diritto di uccidere voi e lei. In Svezia è consentito girare in topless ma è illegale farsi una foto frontale con le tette al vento. Essere gay è illegali in ben 76 Stati in giro per il mondo, tra questi ci sono Nigeria, Egitto, Arabia Saudita, Gambia, Marocco, Libano e Camerun. Più di 100 persone si trovano attualmente in carcere per essere gay e in alcuni stati rischiano la pena di morte.

Commenti
Ritratto di Anna 17

Anna 17

Mer, 27/04/2016 - 19:51

Le regole in essere nella Russia di Putin, sono condivisibilissime ed andrebbero importate anche in Italia così si potrebbe riportare nella normalità parecchie persone, preti compresi.

Stefano960

Gio, 28/04/2016 - 08:19

Sono d'accordo con Anna 17 con queste regole si riporterebbe alla normalità anche la struttura famigliare con Mamma e Papà...intendo Donna e Uomo