Fumare erba è sicuro?

L'opinione pubblica statunitense pensa sempre meno a un'eventuale pericolosità del fumo da cannabis.

L'opinione pubblica statunitense sta cambiando rotta in relazione al fumare erba. Uno sondaggio nazionale del Drug Use and Health riportato da Metro ha spiegato come a ritenere pericolosa la cannabis sia "solo" il 40% della popolazione statunitense. Dieci anni fa, invece, era il 51% a pensarlo.

Le paure relative alla cannabis vanno dal più comune timore di abbassare le proprie inibizioni fino al terrore più inverosimile di trasformarsi in un assassino o di poter morire solo per un tiro. In altre parole, ben il 60% delle persone crede che non ci sia nulla di male nel farsi uno spinello una o due volte alla settimana. Non si parla quindi di abuso, ma di uso supportato dal fatto che alcuni Stati stanno anche depenalizzando l'utilizzo della marijuana. A questo si aggiunga l'ampio utilizzo di certe sostanze in medicina, cosa che probabilmente spinge le persone a pensare che la cannabis faccia bene.

Secondo l'autore dello studio Silvia Martins, questo cambiamento nell'opinione pubblica potrebbe portare a un aumento del consumo di marijuana: «Questi cambiamenti sociali richiedono tempo per riflettere sulla prevalenza dell'uso. Se torniamo sui dati tra cinque anni da ora, potremmo vedere se c'è qualcosa di differente».