Gelo artico: pub ospita per la notte 100 automobilisti

L'ondata di gelo che sta coinvolgendo la Cornovaglia ha spinto un pub locale ad aprire le porte a ben 100 automobilisti, organizzando il ristorante con materassi e coperte

Il pub inglese Jamaica Inn ha deciso di aprire le porte per la notte, ospitando un centinaio di automobilisti bloccati dalla neve e dal gelo. La struttura, con sede nella brughiera di Bodmin in Cornovaglia, ha trasformato la zona ristorante in un'insolita area riposo, preparando materassi, lenzuola e calde coperte. Dopo aver accolto nelle 35 camere presenti i vari frequentatori del locale, il pub ha deciso di ampliare l'offerta attrezzando anche l'area ristoro.

Impossibilitati a muoversi, e bloccati per via della neve e del freddo, i clienti hanno acettato l'offerta di buon grado riempiendo ogni spazio, assiepandosi nelle stanze in gruppi da cinque e occupando anche le aree dello staff. I cento ospiti della struttura sono stati seguiti con cura dal personale e dal proprietario stesso, Sammy Wheeler, che avuto un occhio di riguardo per i più piccoli.

Molti dei viaggiatori hanno chiamato il pub per richiedere aiuto: bloccati in strada dalla neve sono stati raggiunti dallo staff, che li ha condotti presso la struttura. Cibo, coperte e fuochi non sono mancati, anche se le scorte iniziano a scarseggiare, ma lo staff si sta adoperando per accontentare tutte le richieste dei cento ospiti. I presenti sono molto grati e collaborativi e il pub sta rivivendo i fasti di un tempo quando, nel 1750, fungeva da locanda per le carrozze di passaggio e per i viaggiatori alla ricerca di riposo. Esattamente ciò che hanno vissuto gli ospiti presenti che, infreddoliti per ore all'interno delle loro auto, hanno trovato nel pub supporto, accoglienza e ospitalità sincera.