Girano per Cracovia in mankini, la polizia li cerca

Alcuni uomini sono apparsi in mankini per le vie di Cracovia, scatenando l'ilarità dei presenti: la polizia, tuttavia, li sta cercando

Alti, possenti e imponenti in giro per Cracovia, in Polonia, trasportati da un'elegante carrozza turistica ma solo con un unico e striminzito indumento: un mankini verde acido. È ciò che è accaduto pochi giorni fa per le vie della città, in particolare nella ben nota piazza del Mercato, dove un gruppo ristretto di uomini si è presentato quasi in abito adamitico. Alla singolare visione, i presenti hanno reagito in modo divertito, altri hanno allertato la polizia locale che li ha mancati per poco.

Un fotografo di una TV locale è riuscito ad immortalare il piccolo gruppo mentre, con fare goliardico, passeggiava per la città o si faceva trasportare da una carrozza turistica. Di loro si sono perse le tracce ma si crede possano essere di origine britannica o di madrelingua inglese, come testimoniano alcuni passanti che li hanno sentiti parlare e anche per la presenza di un tatuaggio a forma di bandiera inglese.

Questo genere di presenze è abbastanza comune: sono tantissimi i turisti inglesi che volano in Polonia per trascorrere in weekend a suon di caos e alcolici. Molti quelli che festeggiano l'addio al celibato sfilando per la città con abiti improbabili, ma nessuno aveva mai osato così tanto. Il mankini color lime, balzato agli onori della cronaca perché indossato da Sacha Baron Cohen nel film Borat, è un singolarissimo costume per uomini costituito da due fasce sottili che passano dalle parti intime alle spalle, per poi convergere tra le natiche. Solo pochi centimetri di tessuto coprono il corpo nudo e i genitali, rendendo l'insieme abbastanza insolito e sicuramente non consono per una passeggiata in pieno centro.

La polizia non ha ancora individuato i responsabili, forse già volati verso casa: i quattro avrebbero rischiato una multa salata di 1.000 sterline o trenta giorni di reclusione.