La misura del pene per colori

Le misure non sono per tutti uguali. Una ricerca statistica cerca di fornire un quadro realistico sulle vere dotazioni sparse per il mondo, suddividendo le nazioni in fasce di colore. Dal rosso delle dimensioni minute al verde per gli oversize, quale coppa conquistano gli italiani?

Metro

Dall'imbarazzo di doversi confrontare con gli amici di calcetto in spogliatoio al terrore di essere derisi dall'amata: quella sulle dimensioni è una domanda che assilla gran parte degli uomini sin dall'adolescenza. Eppure quello delle misure del pene è un ambito fortemente determinato da false aspettative, spesso alimentate da leggende metropolitane o dalle innarrivabili dotazioni della pornografia. Una ricerca statistica pubblicata nel Regno Unito si pone l'obiettivo di far chiarezza sulla lunghezza dei genitali maschili, mettendo nero su bianco la media a livello mondiale. Ne nascono così quattro gruppi di nazioni caratterizzati da altrettanti colori, dal rosso di una natura forse poco generosa al verde di dotazioni da competizione. In quale di queste fasce finiscono gli italiani?

La lista è stata stilata da EveryOne Web sulla base di studi precedenti, condotti ciclicamente da università e dipartimenti di andrologia non solo per comprendere quali siano le dimensioni medie maschili, ma anche la loro evoluzione nel tempo. Il primo dato che ne emerge sarà rassicurante per molti uomini: la misura media mondiale di un pene in erezione è di 5.5 pollici, ovvero 13.97 centimetri. Tanto quanto la diagonale di alcuni smartphone oggi molto in voga, spesso criticati perché giudicati troppo ingombranti. E se questa constatazione non fosse sufficiente a ridurre l'ansia da prestazione, basterà pensare di essere stati fortunati almeno dal punto di vista geografico: la nazione che segna la più bassa media è infatti la Corea del Nord, con 3.8 pollici in erezione, pari a 9.65 centimetri. Certo, il tutto dimenticandosi del Congo, che si aggiudica la coppa del mondo con ben 7.1 pollici: 18.03 centimetri.

La fascia rossa della lunghezza del pene spetta a quelle nazioni che segnano traguardi contenuti, dai 9.65 agli 11.43 centimetri. Nel gruppo rientrano molti Paesi asiatici, tra cui Cina, India, Indonesia, Corea del Nord, Corea del Sud, Thailandia, Vietnam e molti altri. Lievemente più fortunati gli appartenenti alla fascia arancione, compresi tra gli 11.93 e i 13.97 centimetri: si tratta di un gruppo dalla forte dispersione geografica, poiché include dall'Australia al Canada, passando per Mongolia, Pakistan, Finlandia, Spagna, Regno Unito e tanto altro. Lo Stivale batte però i rivali spagnoli entrando di diritto nel penultimo gruppo, quello della fascia gialla: dai 14.22 ai 15.74 centimetri. È proprio all'estremo superiore che si attesta l'intimo dei tricolore, seguiti di poco dai cugini francesi, ma anche da tedeschi, messicani, cubani e tanti altri: quello della maglia gialla è infatti il gruppo più nutrito. Infine i campioni delle dimensioni amatorie, quella fascia verde compresa tra i 16 e i 18.03 centimetri: spazio a Bolivia, Brasile, Congo, Equador, Ghana, Peru, Panama e Venezuela, ma anche ad alcuni insospettabili del Vecchio Continente, come la Repubblica Ceca e l'Ungheria.