Pene smontabile per la statua sempre vandalizzata

Negli ultimi anni l'Ercole francese viene costantemente evirato senza che le autorità competenti riescano a porvi rimedio e l'unica soluzione trovata è stata quella di dotare la statua di un membro removibile

Dopo i reiterati atti vandalici contro una specifica parte anatomica della statua di Ercole, Il Comune di Arcachon, nel sudovest della Francia, ha deciso di farle costruire un pene smontabile così da dotare l'opera solo all’abbisogna.

Il Sindaco, Yves Foulon, ha dichiarato alla testata on line Soud Ouest : “Non auguro a nessuno, neppure ai miei peggiori detrattori, quello che succede a questa povera statua. È sistematico”. Il monumento è stato realizzato dallo scultore locale Claude Bouscau che dal 1935 al 1939 si trasferì a Roma presso l’Accademia di Francia a Villa Medici e questo periodo fatto di studi classici e vissuto storico lo si ritrova proprio nella rappresentazione del semidio dal fisico, dalle forme elleniche e dal volto di un oppositore di Benito Mussolini.

La curiosità però risiede in ben altra parte, infatti lo scultore dovette ritoccare il pene della sua opera per ben due volte perché quando venne presentato al pubblico il 22 agosto 1948, molte signore dell'epoca rimasero scioccate dalle dimensioni poderose dello stesso che subì quindi un ridimensionamento notevole. Nell’idea dell’artista la creazione doveva rappresentare il simbolo della resistenza francese contro l'invasione nazista nell’esaltazione delle doti e della prestanza del soggetto universalmente riconosciute ma, del colosso imperioso non c’è che un vago ricordo nella fragile raffigurazione della virilità maschile costantemente offesa e oggi ridotta ad una asticella di ferro sulla quale avvitare il membro durante le manifestazioni ufficiali.

"È un’ottima soluzione, perché in caso contrario saremmo costretti a continuare a recuperare i dettagli anatomici di Ercole sparsi nel parco moresco”, ha spiegato il vicesindaco Martin Filippo, rivelando che per una piccola città di soli 12.000 abitanti il costo del continuo ripristino della virilità di Ercole stava diventando un insostenibile peso finanziario a causa dei vandali che da qualche anno si accaniscono regolarmente contro i rocciosi genitali - mai come in questo caso - erculei per distruggerli o asportarli impunemente.