"Pricasso", il pittore dipinge con il pene

Arriva dall'Australia e guadagna celebrità di giorno in giorno: ora un suo ritratto può valere fino a mille dollari

Che sia originale, non lo può negare nessuno. Perché quando si scopre la peculiarità del pittore "Pricasso" si resta davvero senza parole.

Questo artista anglosassone noto al secolo come Tim Patch usa infatti completare i propri quadri utilizzando il proprio organo genitale, intinto nei colori come fosse un pennello. Sessant'anni, origini britanniche ma da tempo residente in Australia, Patch ha scelto il nome d'arte di "Pricasso" giocando su una crasi tra il nome dell'autore di "Guernica" e la parola inglese "prick", di cui è superfluo fornire la traduzione.

Pricasso esegue ritratti dei soggetti più vari, dal cane carlino al presidente degli Stati Uniti Barack Obama. Non si può dire che gli manchi l'abilità (genitale più che manuale): nel 2014 in tre ore e mezzo ha eseguito dodici ritratti diversi.

Le sue quotazioni, nel frattempo, sono salite vertiginosamente insieme alla popolarità: un ritratto di Pricasso costa dai 299 ai 1000 dollari.

Commenti

ziobeppe1951

Mar, 03/11/2015 - 20:58

Questo è solo un graffitaro

Ritratto di bobirons

bobirons

Mar, 03/11/2015 - 22:19

Ho sempre pensato che la pittura moderna fosse un'arte del caxxo.

roberto.morici

Mer, 04/11/2015 - 09:49

In molti (troppi) casi l'Arte si riduce ad una emerita caxxata...

Ritratto di Giorgio_Pulici

Giorgio_Pulici

Mer, 04/11/2015 - 12:32

Sarà anche originale, ma rimane un lavoro fatto col cxxxo!

Ritratto di aresfin

aresfin

Mer, 04/11/2015 - 13:08

Ma.... ha un pennello grosso o fine....? E quando fa la firma cosa scrive? Poi i quadri che odore hanno? Si possono o si devono definire una kazzata? Ah ah ah ah.