4.000 cubi di Rubik per una proposta di matrimonio

Per amore si fanno cose straordinarie: è capitato a un insegnante cinese che ha pensato di creare una combinazione con migliaia di cubi di Rubik per chiedere alla sua fidanzata di sposarlo

Nello Xiamen, provincia cinese di Fujian, un appassionato esperto del cubo di Rubik di 27 anni, Lin Yucheng, ha usato ben 3.344 cubi magici per comporre il volto dell’amata e un messaggio d’amore per farle una sorprendente proposta di matrimonio.

Vicino al volto sorridente della fidanzata, l'insegnante cinese ha creato un grosso cuore rosso con dentro la parola “Ti amo” in inglese mentre, su uno sfondo di quadrifogli, ha voluto riportare la scritta “insieme per sempre”. Come riportato dai media, davanti a quella che molti hanno giudicato essere una vera e propria opera d’arte, si è subito radunata una folla di curiosi divertiti che ha partecipato all’evento con trasporto, applaudendo a lungo quando la donna, commossa, ha accettato la proposta di nozze del suo innamorato.

Partorito dalla mente dello scultore e professore di architettura ungherese Ernő Rubik che originariamente lo chiamò magic cube, ovvero cubo magico, il famoso rompicapo risale al 1974. Nel 1980 la Ideal Toys lo lanciò sul mercato col nome con cui lo conosciamo oggi e ne fece il giocattolo più venduto al mondo con circa 300 milioni di pezzi venduti. Negli anni è diventato un vero e proprio oggetto di culto, grazie al quale l'Italia vanta il primato del più veloce essere umano nella sua soluzione, ovvero lo studente italiano di Monfalcone Mattia Furlan che all’età di sedici anni, durante una competizione che si svolse a Vienna, si piazzò al primo posto; il più veloce in assoluto è però il robot Bub1, creato dall'ingegnere tedesco Albert Beer, entrato nel Guinness World Record con un tempo di soli 0,887 secondi.