Ricercato per masturbazione

Un giovane di 36 anni è ricercato negli USA per una presunta masturbazione all'interno del ristorante in cui lavorava

La polizia statuitense al lavoro su di un ricercato accusato di essersi masturbato nel ristorante in cui lavorava. L'uomo di 36 anni, di nome Emanuel Williams, era già stato in galera per 10 anni a causa di una condanna per stupro. E ora è ricercato per questo: un crimine che appare meno grave di uno stupro nella mentalità comune, ma sicuramente attinente a una grave perversione sessuale.

Williams lavorava in una Waffle House di Macon. Una settimana fa, lunedì pomeriggio, si stima sia accaduto il fatto che l'ha portato verso questa nuova accusa: il giovane avrebbe praticato dell'autoerotismo di fronte a una collega, l'unica persona all'interno del ristorante in quel momento. Attualmente l'uomo è quindi ricercato: le sue foto sono state diffuse dall'ufficio dello sceriffo di Bibb County, come riporta Metro.

Secondo il report della polizia, la donna di fronte alla quale Williams si sarebbe masturbato si sarebbe sincerata «se lui davvero si stesse toccando il pene», constatando che in effetti era quello che l'uomo stava facendo. La collega avrebbe anche asserito alla polizia di essere rimasta di fronte a Williams accusandolo di essere un pervertito: all'accusa, il giovane avrebbe risposto di non essere un pervertito, ma solo un tipo strano.