Vendeva croccantini del cane spacciandoli per eroina: arrestata

Era riuscita a spacciare l'insolito mix di cibo per i cani a un compratore lo scorso novembre, insieme a una polvere di aspirina al posto di un forte antidolorifico. Già arrestata in passato, ora la donna rischia sei anni di carcere

Avrebbe potuto essere una miniera d'oro la trovata di una donna statunitense, se non avesse deciso di vendere la “droga” fatta in casa alla persona sbagliata: è successo in Wisconsin, dove una donna ha tentato di spacciare i croccantini di Fido per eroina.

Megan Meyer, ventiduenne di Sheboygan, era riuscita a farla franca beffando un acquirente, vendendogli una poltiglia con una composizione ben diversa da quella richiesta: invece dell'eroina, la ragazza aveva preparato un mix particolarmente somigliante alla sostanza illegale sfruttando il pasto del proprio cagnolino, adeguatamente ridotto in polvere; non contenta, lo stesso avrebbe fatto con della comune aspirina, mettendola in vendita come Precocet, un potente antidolorifico. Nulla sarebbe emerso, però, se la Meyer non avesse avuto a che fare con un informatore della polizia che, venuto a contatto con le due finte droghe, le ha sottoposte a differenti test rilevando le incongruenze tra le sostanze. Per la donna, già accusata di altri crimini in passato, si sono immediatamente aperte le porte del carcere per vendita di falsi medicinali.

Interrogata dalla polizia, la donna ha ammesso di aver venduto a caro prezzo i croccantini in polvere a un compratore lo scorso novembre; ciò sarebbe accaduto a causa di un diverbio tra i due, nato dal furto di un sedile dall'automobile di lei. Come riportato dal canale tv Fox 6 News, la donna potrebbe rimanere in prigione per sei anni a causa dei crimini compiuti.