Winehouse, il file sulla morte in mani sbagliateScotland Yard lo spedisce ma sbaglia indirizzo

Il rapporto completo sulla morte doveva essere spedito alla famiglia della star, ma per un errore viene spedito ad un' altra persona. Lo sconosciuto ha restituito tutto alla polizia, ma ora si indaga per capire chi ha sbagliato

Londra - La pop star Amy Winehouse non ha pace. La sua morte per i fans resta un giallo. E a rendere il mistero ancora più intrigante ci ha pensato Scotland Yard che sta indagando sulla morte. Il rapporto completo sul caso Winehouse è stato inviato dalla polizia londinese all'indirizzo sbagliato.

Il file, che conteneva tutti i dettagli sulla scomparsa della cantante, doveva essere spedito alla famiglia della star ma a quanto pare è finito nelle mani di uno sconosciuto cittadino londinese. Trovandosi con il "pacchetto scottante" fra le mani, l'uomo ha subito restituito il tutto ad una stazione della polizia metropolitana di Londra. Ora però gli stessi uomini di Scotland Yard hanno aperto un'inchiesta per stabilire come sia potuto accadere un simile errore. Comunque sul fronte delle indagini dal referto della morte emerge che nel corpo della cantante non sono state trovate sostanze illegali.