Woody Allen «Mi ha reso un attore più bravo»

«Oreste Lionello mi ha reso un attore molto migliore di quanto non fossi veramente», ha detto Woody Allen quando ha saputo della morte di Lionello, che per anni gli ha dato voce nel doppiaggio italiano. «Ci siamo conosciuti personalmente e mi è sempre sembrato un uomo molto amabile», ha concluso Woody. Tutti lo celebrano con affetto; anche i personaggi politici che imitava mettendoli alla berlina. «Mi dispiace della scomparsa - dice Giulio Andreotti -; scherzando mi lamentavo qualche volta perché mi faceva più brutto di quello che sono. Lo ricordo con simpatia». Pippo Franco, che lo conosceva meglio di tutti, sottolinea commosso: «Oreste non ha mai dimenticato il lato comico della vita», e Leo Gullotta l’ha definito «Un bambino vestito da grande con il gusto del graffio e dell’ironia». Pamela Prati, soubrette storica del Bagaglino, è sconvolta: «Sono distrutta perché Oreste era la mia famiglia. Ho esordito con lui 23 anni fa, una vita di ricordi e di insegnamenti con le sue battute e i suoi modi da gentiluomo».