Zorzi&Sergas, coppia azzurra al Mondiale femminile in Sudafrica

Fra dieci giorni i riflettori si accenderanno sul golf femminile con la Women's World Cup che si giocherà al Gary Player Country Club, di Sun City in Sudafrica. In campo 22 nazioni fra cui anche l'Italia rappresentata da Veronica Zorzi e Giulia Sergas. La veronese, nel 2006 è stata la nostra migliore giocatrice con risultati che le hanno consentito di mantenere la carta in Europa e negli States. Il suo successo nell'Open de Francia le ha consentito, come da regolamento, di scegliere la triestina Sergas come sua compagna. Le due azzurre in Sudafrica giocheranno dal 19 al 21 gennaio con formula Canada cup il primo giorno, foursome il secondo e quattro palle il terzo. La Coppa del Mondo sarà solo il primo dei 60 tornei nei due circuiti femminili più importanti nel 2007. 35 gare nell'LPGA Tour negli Stati Uniti e 25 nel Ladies European Tour. Passi da gigante per il circuito europeo che, solo quattro anni fa navigava in pessime acque (15 i tornei in calendario) e sta ora risorgendo a nuova vita. L'anno prossimo avrà un montepremi minimo totale di oltre 11 milioni di euro, il più alto nella sua storia. Con il ritorno della Solheim Cup in Svezia e quattro nuovi tornei (in Australia, Scozia, Irlanda e Spagna) questo sarà un anno determinante. Le signore dei green si misureranno anche a St. Andrews che per la prima volta nei suoi oltre 200 anni di storia, ospiterà un torneo femminile professionistico, il Women's British Open, Major conclusivo della stagione. Dopodiché si spareranno le ultime cartucce per cercare di entrare nel team di Solheim Cup, gara nella quale le europee, capitanate da Helen Alfreddson cercheranno di strappare alle americane la coppa conquistata due anni fa. Oltre a Veronica Zorzi, alla quale nella scorsa edizione, sfuggì la qualificazione per la sfida per un soffio, sono molte le nostre giocatrici che sfileranno in Europa e in grado di ambire a un successo a cominciare da Federica Piovano, Diana Luna, Isabella Maconi, Tullia Calzavara, Stefania Croce, Sophie Sandolo, l'esordiente Anna Rossi e Barbara Paruscio. Più consistenti le cifre negli Stati Uniti dove i 35 eventi avranno un montepremi totale di 54 milioni di dollari e tre italiane fra le protagoniste: Giulia Sergas, Silvia Cavalleri e Veronica Zorzi. Occhi puntati alla ricerca di riscatto per le due grandi sconfitte della stagione, Annika Sorenstam e Karrie Webb, alle quali la messicana Lorena Ochoa ha sottratto lo scettro del potere dopo dieci anni di assoluto dominio conquistando il Rolex Player of the Year, la money list e il Vare Trophy.