Zuu, corsa o acquafitnes è ora di muoversi (tanto)

L'attività del momento copia l'andatura degli animali nella giungla, saltare ruotare, piegarsi ma non va bene per tutti

Margherita Tizzi

Si chiama Zuu lo sport del momento. Inventato dall'australiano esperto di movimento umano Nathan Helberg e disponibile in esclusiva nei club Virgin Active, Zuu combina un allenamento a intervalli ad alta intensità con esercizi basati sui sette movimenti primari e più naturali del corpo umano: spingere, tirare, piegarsi, ruotare, accovacciarsi, saltare e spostarsi. Gli oltre 100 movimenti proposti da Helberg sono stati ispirati dall'andamento degli abitanti dei boschi, degli zoo e della giungla, come gorilla, orso, iguana, rana, serpente e coccodrillo. 30 minuti di Zuu fanno bruciare fino a 600 calorie e consentono di sviluppare agilità e flessibilità, di rafforzare muscoli, articolazioni e legamenti e di migliorare la resistenza cardiaca.

Certo, Zuu non è consigliato a chi è debole di cuore o ha problemi alle ginocchia o alla schiena; in entrambi i casi il nuoto e l'acquafitness rimangono le attività ideali, soprattutto quando fa caldo, perché l'acqua migliora la termoregolazione e limita l'affaticamento muscolare. In questo periodo dell'anno, però, è giusto approfittare anche delle belle giornate primaverili per fare un po' di movimento all'aperto. La corsa è di sicuro una delle attività più praticate, perché è economica, non richiede competenze tecniche e consente di bruciare molte calorie per minuto attivo. La bici, invece, è indicata per tutti coloro che vogliono tonificare e sviluppare la muscolatura degli arti inferiori, anche senza rendersene conto. Con l'arrivo dell'estate, infatti, basta lasciare la macchina a casa e muoversi in bicicletta. Maggio, giugno e luglio sono anche i mesi dei Grandi Slam europei: Roland Garros e Wimbledon appassionano al tennis, perfetto per chi vuole sviluppare e migliorare la coordinazione, l'abilità negli spostamenti veloci, l'esplosività e il tono muscolare in genere. Infine, la montagna richiama a sé per il trekking, sport che stimola la circolazione sanguigna e migliora il tono muscolare, oltre a favorire il contatto con la natura. Per chi è in cerca di relax e allenamenti mirati, l'Alta Pusteria ha pensato ad Alto Adige Balance (www.altapusteria.info), un programma che propone una serie di attività riguardanti il benessere, la sana alimentazione e lo sport.

Tra i pacchetti da 3 o 7 notti nei cinque comuni di Sesto, San Candido, Dobbiaco, Villabassa e Braies, Dolomites Bike Week (11- 25 giugno) include un tour in mountain bike On the tops guidato dal campione Roland Stauder. Il richiamo della montagna (16-19 giugno), invece, prevede un'arrampicata in una palestra di roccia nella Valle di Landro o nella Valle di Braies, un'arrampicata multipitch nella palestra di roccia militare, un tour alle Cinque Torri al Passo Falzarego e un tour alpino con arrampicate tra le Dolomiti. A completare l'offerta estiva, in Alta Pusteria non mancano tante altre attività da fare in solitaria all'aria aperta: piste ciclabili con panoramici percorsi sulle due ruote, nordic walking, escursioni sui sentieri delle Dolomiti e passeggiate a piedi o a cavallo a Prato Piazza o al Lago di Braies.