Politica
La corsa del centrodestra alla conquista dell'Emilia Romagna
Ennesima aggressione in carcere, al Bancali detenuto ferisce agente con una penna
Cronache
Tagli, errori e vie d'uscita: cosa accade alle nostre pensioni
Caos al pronto soccorso: sinti prima blocca un'ambulanza, poi minaccia i sanitari
Violenza a bordo della corriera: giovani ubriachi denunciati dopo aggressione ad autista
Aggredisce e deruba 52enne per due volte in poche ore: preso rapinatore senegalese

La Thatcher e il suo "No! No! No!" all'Europa

Una dichiarazione a cura del primo ministro Margaret Thatcher, il 30 ottobre 1990, sulla riunione del Consiglio europeo a Roma. Il Consiglio era stato originariamente pensato per discutere l'Uruguay Round sull'accordo generale riguardo alle tariffe doganali e sul commercio. Essi scelsero però di parlare delle basi per l'Unione monetaria europea e il meccanismo di cambio. La Thatcher espresse la sua opinione abbastanza chiaramente con il suo ormai famoso "No, no, no!" - tratto da Youtube

Commenti

vince50

Lun, 08/04/2013 - 14:35

Le persone sagge hanno detto:"No! No! No!",noi abbiamo detto SI!SI!SI! per favore! per favore! par favore!, siamo disposti anche a pagare come e quanto volete.

Gaby

Lun, 08/04/2013 - 16:19

Aveva perfettamente ragione...

Roberto Casnati

Lun, 08/04/2013 - 16:47

Prodi e Ciampi, al contrario della Tatcher, tronfi ed idioti, ci hanno mostrato l'ingresso in Europa come salvifico per il nostro paese; Prodi ebbe addirittura a dichiarare che avremmo "fatto vedere i sorci verdi" all'Europa; la storia ha dimostrato che quella premonizione era molto simile allo storico "spezzeremo le reni alla Grecia!" (le abbiamo prese, ma quante gliene abbiamo dette!). Quei due incompetenti totali, leccaculo della Germania, hanno accettato un cambio euro/lira carastrofico ch'è l'origine di tutti i nostri mali aggravati da un cambio reale ch'è la metà del catatstrofico cambio pattuito; questo ha dato luogo ad una svalutazione del potere d'acauisto della lira pari al 75% (settantacinque per cento), a tutto favore della Germania cche ha cambiato il marco alla pari (si ricordi che all'epoca il marco tedesco valeva 700 lire), sorte analoga sarebbe toccata alla sterlina, purtroppo noi non avevamo una Tatcher, ma avevamo dua miserabili tronfi incompetenti a nome Ciampi e Prodi ed accoci qui alla fame!

Gaby

Mar, 09/04/2013 - 18:48

Esatto, Prodi e Ciampi, due idioti del calibro di Monti.