Entra in ascensore, ma finisce malissimo
Delusi e disillusi, i residenti di Ostia raccontano il voto
Sparatoria durante la movida a Napoli: il fuggi fuggi
Lucci all'assemblea Mdp. "Renzi dice che vi ama"
Spari durante la movida: feriti sei giovani a Napoli
Se la censura di Facebook non vale per chi offende i cristiani

Napolitano bis, video-editoriale di Alessandro Sallusti

Napolitano ha accettato di togliere l'Italia dal pantano della guerra fratricida a sinistra. C'è da ringraziarlo. Ma la rielezione non è la notizia di giornata. Più importante il passaggio a una repubblica presidenziale, dove il Quirinale non è più soltanto arbitro, ma operativo. Cambia poi la maggioranza al Parlamento.

Infine Grillo: la saldatura con Vendola dimostra che sulla provenienza dalla sinistra radicale ilGiornale non aveva visto male. Oggi non c'è stato nessun golpe, ma un'elezione democratica. Grillo ha già tre morti sulla coscienza, non si vorrebbe ne avesse altri. Il Pdl? Ha dimostrato buonsenso: o si va alle urne o si trovano larghe intese. Non c'è altra via.

Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 20/04/2013 - 20:44

ma beppe grillo ancora è in giro? è un pericolo, sia per se stesso, sia per gli altri :-))

enricotartagni

Sab, 20/04/2013 - 22:56

pericolosi no fanno ridere i grillini

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Sab, 20/04/2013 - 23:58

Dopo questa esperienza rovinosa del più grande partito di sinistra, che non ha fatto altro che aggravare i danni già prodotti da Monti, speriamo finalmente di uscire dal pantano con un bel governo di centrodestra.

antonio fabius

Dom, 21/04/2013 - 02:32

Anche il pdl dimostra un'attaccamento alla sinistra radicale votando per la presidenza della repubblica un comunista come Napolitano, e le larghe intese sono assolutamente necessarie per tenere in piedi la dittatura dei partiti

CALISESI MAURO

Dom, 21/04/2013 - 05:27

Direttore non sono d'accordo, la cosa giusta era andare al voto piu' di un anno fa evitando Monti "essere" messo in pista dal napolitano. ( ed era democrazia )La situazione attuale dll'Italia, con le dovute distanze e' simile al Vietnam del sud sotto l'egida americana, frequenti cambi di presidenze senza avere la forza di cambiare il corso della guerra, coi viet che si presero saigon. Non e' una vittoria questa, e' un altro scalino della discesa agli inferi.

LAMBRO

Dom, 21/04/2013 - 06:33

Che Grillo sia un Fasci-Comunista si capiva benissimo dalla concezione totalitarista della politica (tutti a casa-Governo 5S).Il concetto tanto peggio tanto meglio è prettamente della peggior ideologia Comunista.
Infatti gli è riuscito benissimo a spaccare il PD al punto che è rimasto senza segretario e presidente. L'evocata Marcia su Roma chiude il cerchio circa le concezioni democratiche dell'M5S.
Bersani pensava di convertirlo e ci ha rimesso il partito.

Duka

Dom, 21/04/2013 - 07:16

NON ancora caro Sallusti . La repubblica presidenziale che moltissimi italiani auspicano e attendono da anni sarà VERA solo quando saranno i cittadini ad eleggere con libere elezioni il presidente della repubblica che sarà anche capo dell'esecutivo.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 21/04/2013 - 08:22

Buona Domenica a tutti. Direttore Sallusti, dice Repubblica Presidenziale? E se invece fosse una Repubblica "Regiale"? No, non regale, ma proprio "regiale", cioè condotta da un regista. Regiale; che è forse una brutta parola, ma è meglio e più che regale, che è regale senza darlo a vedere, senza insospettire i soliti intelligentoni. Non le sembra che Berlusconi abbia smesso le vesti dell'attore protagonista e si sia insediato in cabina di regia? E' una figura nuova che non c'è nella Costituzione, che non è emanazione divina come coi re e che non deve passare per elezioni per essere efficace e infine che può veramente essere al di sopra delle parti. Napolitano è il grande attore protagonista: Berlusconi quella parte gliel'ha data e Berlusconi gliela toglie, ma anche, se gli fa comodo, guai a chi gliela tocca. E Napolitano adesso lo sa che è stato Berlusconi a dargliela, vero? Forse è fantapolitica, ma io mi chiedo sempre se Berlusconi è un demonio o se è addirittura lo Spirito Santo. Me lo chiedo anche perché mi vengono certe strane idee di fantareligione...di nuovo Buona Domenica a tutti.

Ritratto di scriba

scriba

Dom, 21/04/2013 - 09:41

RIFORMA DI FATTO. L' Italietta è la patria dei compromessi isterici oltre che istorici. La sinistra non vuole il presidenzialismo ma lo pratica unilateralmente quando le fa comodo e il centro destra subisce le nevrosi di un partito-carrozzone acefalo e senza prospettive che genera pepponi a ripetizione. La riforma è, come le coppie, di fatto, cioè senza regole e così dobbiamo patire il ritorno del giovane messia rosso come fosse un toccasana mentre è solo toccare il fondo.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 21/04/2013 - 09:51

Ma che pericolosa. Quel buffone populista e le sue truppe cammellate cosa volete che facciano? La marcia su Roma? Al massimo scrivono quattro cazz.te sui blog.

Sky

Dom, 21/04/2013 - 10:54

Proporre Napolitano per un secondo mandato è una cosa immonda.
Non avete capito nulla del recente voto ed è chiara la distanza dei politici e giornalisti che sostengo questa scelta dal mondo reale. In tutto questo il pdl mi ha deluso tantissimo, il mio voto lo ha perso.

rancarani.giacinto

Dom, 21/04/2013 - 11:08

perchè non pubblicate????????????????????????????????????????????

chiara 2

Dom, 21/04/2013 - 11:13

Che almeno si scelga la Cancellieri

agosvac

Dom, 21/04/2013 - 13:08

Egregio sky, sa una cosa? del suo voto il Pdl non ne ha certamente bisogno: c'è già un enorme numero di persone ragionevoli che lo votano!!!!!

mariolino50

Dom, 21/04/2013 - 14:12

Per i fautori del cosidetto presidenzialismo all'amatriciana, unico paese europeo la Francia, poi gli Stati Uniti, il resto repubbliche parlamentari o regni ma con re senza potere, immaginatevi Grillo al quirinale con in mano il potere di Hollande, molto più vasto di quello di Obama perchè senza o quasi contrappesi di controllo, ossia un duce eletto a tempo, sempre che se ne vada a fine mandato, altrimenti è una storia già vista.

Fabrizio Di Gleria

Dom, 21/04/2013 - 14:56

Direttore, Napolitano è per il momento il male minore, meglio lui che RODOTA', un SINISTROSO, ANTICAVALIERE di antica data, un personaggio della CASTA peggiore che ci sia.
Con questo RODOTA' avremmo avuto un bel GOVERNO di ESTREMA SINISTRA, con PD di ESTREMA SINISTRA, con GRILLO e VENDOLA, mamma mia, era meglio andare sulla Luna.
Berlusconi, si è dimostrato lo statista che è, ha dettato la sua linea, salvando il paese da questi COMUNISTI.
Adesso un bel governo di larghe intese per fare 3/4 riforme e poi al voto. BERLUSCONI rivince le elezioni, poi un bel governo duraturo.
Poi dimissioni di Napolitano ed elezioni del nuovo Presidente della Repubblica, questa volta di Destra.
Questo sarebbe un bel scenario da vivere in futuro.

Viaggio nel tempo

Annunci

Calendario eventi

05 NovElezioni Regionali in Sicilia
09 Nov - 12 NovEICMA 2017
20 Dic - 06 GenVacanze di Natale
03 Gen - 31 GenCalciomercato invernale 2018
06 Feb - 10 FebFestival di Sanremo 2018
09 Feb - 25 FebPyeongchang 2018
21 Feb - 27 FebMilano Fashion Week
08 Maggio - 12 MaggioEurovision Song Contest 2018
Tutti gli eventi