Lucci all'assemblea Mdp. "Renzi dice che vi ama"
Spari durante la movida: feriti sei giovani a Napoli
Se la censura di Facebook non vale per chi offende i cristiani
A tutta frutta
La grande beffa del Pos
Vauro choc in tv: "Fare chiarezza sui soldi del Cav"

Sfinge e piramide di Micerino riaprono al pubblico

Dopo tre anni di lavori, la Sfinge e la piramide di Micerino sono state riaperte al pubblico dopo un lungo restauro. Da domenica mattina sono visitabili nuovamente. La riapertura è avvenuta alla presenza del primo ministro egiziano, Ibrahim Mahleb e dei ministri delle Antichità e del Turismo. I turisti potranno accedere alla spianata adiacente alla Sfinge, l'essere mitologico dal volto umano e il corpo di leone che, da 4600 anni, osserva la necropoli di Giza, a una ventina di chilometri da Il Cairo. Il monumento è stato rinforzato in vari punti per risolvere problemi causati dal clima ai pezzi originali. La statua viene restaurata in media ogni due anni. La piramide di Micerino, la più piccola, rispetto ai vicini monumenti di Cheope e Chefren, ha invece subito un restauro più lungo, di tre anni, durante i quali è stata dotata di un nuovo sistema di ventilazione, illuminazione e videosorveglianza; sono inoltre stati sistemati dei corridoi e restaurate varie tombe, che saranno aperte al pubblico prossimamente - a cura di LaPresse

Viaggio nel tempo

Annunci

Calendario eventi