Mandiamo a casa Fini: già raccolte 35mila firme

commenti
 

02:0811 Ago
Fondo della Stampa affidato ieri a Michele Brambilla: «...Solo un anno fa... era la destra ad accusare la sinistra di cercare di abbattere gli avversari per via giudiziaria o peggio ancora moralistica, e la sinistra replicava che la vita privata di un uomo pubblico deve essere specchiata, senza...

commenti
 
02:0813 Ago

POVERA ITALIA SE BARARE DIVENTA ATTO DI GIUSTIZIA

Un paio di settimane fa, a Cortina, nel corso di un dibattito sui «vizi» di noi italiani, il corrispondente del prestigioso settimanale americano Time ha detto che «l’Italia è un Paese che gioca per il pareggio». Lì per lì m’è sembrato uno dei soliti giudizi un po’ spocchiosetti con i...

commenti
 
10:3603 Ago

Che vergogna i fischi a Bondi. Ma lo Stato ora deve dire la verità

Il 2 agosto 1980 era un sabato tanto simile ai sabati di questa estate. Le fabbriche erano chiuse il giorno prima, l’Italia andava in vacanza, almeno per un po’ avrebbe dimenticato i suoi guai, le sue crisi, perché oggi parliamo tanto di crisi, ma se andiamo indietro con la memoria quella...

commenti
 
02:0730 Lug

Tormenti Accettare la fine, un atto quasi sovrumano

È molto difficile immaginare un destino peggiore di quello che la vita (davvero bastarda, a volte) ha riservato ai due poveri bambini che ieri a Rho hanno visto loro padre che uccideva loro madre, e che poi si toglieva la vita. Quale psicologo, quale medico dell’anima potrà sanare la ferita che...

commenti
 
02:0723 Lug

Mourinho ora è «zeru parole»

Dicono le cronache dagli Stati Uniti che José Mourinho è arrabbiato. Non parla con i giocatori, non parla con i giornalisti, contro il Chelsea ha mandato in campo i rincalzi snobbando sia la partita sia il pubblico che aveva pagato il biglietto; l’unico che non avrebbe dovuto far giocare,...

commenti
 
09:1015 Lug

Povero Sandri e povera Polizia

Con la sentenza emessa ieri sera la Corte d’assise di Arezzo ha commesso una duplice ingiustizia. La prima ingiustizia, evidente, è nei confronti di Gabriele Sandri, che è morto ammazzato, e dei suoi familiari che sono rimasti a piangerlo. L’agente Luigi Spaccarotella è stato condannato a...

commenti
 
10:4912 Lug

L’assessore Pavarotti esordisce con un fallo

Giovedì sera, Bologna, Porta Saragozza. Il nuovo assessore alla Cultura fa il suo esordio ufficiale. Un convegno? Una mostra? Un restauro? Un’anteprima cinematografica? Ma va là: quelle son cose da vecchi babbioni. L’occasione dell’incoronazione è l’elezione (occhio ai refusi) di miss...

commenti
 
09:4009 Lug

Psicopatologia del no global per mestiere

Il protagonista della protesta è sempre "contro" ma non mai propone soluzioni, ama menar le mani ma è affetto da vittimismo, trova colpevoli per tutto. Se decidesse di andare a lavorare di certo si dichiarerebbe mobbizzato

commenti
 
09:4826 Giu

Ecco il Vauro che il "Corriere" non pubblica

La vignetta che vedete qui sopra ieri è stata oggetto di un «caso». Non del caso del giorno, perché ormai di casi ce ne sono, ogni giorno, in quantità industriale. Ma comunque di un caso: Vauro, l’autore, l’ha mandata al Corriere della Sera, giornale con il quale ha - da sedici anni - un...

commenti
 
10:1618 Giu

La mosca dell’adulato speciale

«Nice!» esclama John Harwood, il giornalista della tv americana Cnbc, quando Obama schiaccia e ammazza, con una manata, la mosca che lo stava disturbando durante l’intervista. Il video - diffuso ieri da tutti i siti web del mondo - ci permette anche di sentire l’applauso fuori campo che...

commenti
 
02:0613 Giu

GLI ABBIAMO PERMESSO TROPPO

Ammesso che l’uomo visto in questi giorni a Roma sia davvero il colonnello Muammar Gheddafi e non Nino Frassica in uno dei suoi celebri travestimenti - come farebbero supporre la divisa caricaturale, il cerone e i capelli tinti con il lucido delle scarpe, la tenda le amazzoni e in genere tutta la...

commenti
 
09:1511 Giu

La sai l’ultima? Tutti assieme contro Berlusconi

«Di che cosa parliamo quando non parla Lui?», s’intitolava ieri un commento (non firmato) sul Riformista. Il quotidiano diretto da Antonio Polito, cui non fanno difetto né l’ironia né l’autoironia, rifletteva sull’«esperienza spaesante» dovuta a novanta ore di silenzio del premier:...

commenti
 
03:0609 Giu

I risultati virtuali L’ultima novità: il voto percepito

Non è vero che la politica italiana non cambia mai. Prendiamo la valutazione del voto. Una volta ogni partito la faceva raffrontando i numeri con il passato. Ricordiamo le facce dei segretari dei partiti della Prima Repubblica. A scrutinio ultimato, comparivano in tv snocciolando precedenti...

commenti
 
09:2305 Giu

E al tg spunta il Carneade del 4 per cento

E perché uno non dovrebbe votare Daniela Melchiorre? Intanto è una bella donna. L’abbiamo vista ieri al tg5 delle 13 e ha detto cose condivisibili: «Siamo per il cambiamento»; «Vogliamo più giustizia»; «Vogliamo più sicurezza»; «Vogliamo portare in Europa il made in Italy»; «Vogliamo...

commenti
 
08:3704 Giu

Il prete che vuole fucilare Vespa, Feltri e Giordano

Dev’esserci del vero nella Chiesa, diceva Nietzsche, se è sopravvissuta ai suoi preti. Come dargli torto. Almeno finora, è sopravvissuta perfino a don Franco Scarmoncin, parroco di Mandriola, frazione di Albignasego in provincia di Padova. Don Scarmoncin è un anti-berlusconiano. Ma per...

commenti
 
11:4428 Maggio

Toh, anche la Stasi dietro il Sessantotto

Per quarant’anni l’hanno chiamato «il colpo di pistola che ha cambiato la storia della Repubblica Federale tedesca». È il colpo di pistola che il 2 giugno del 1967 uccise a Berlino Ovest lo studente ventiseienne Benno Ohnesorg durante una manifestazione organizzata dallo Sds (Movimento...

commenti
 
09:0827 Maggio

La risposta del Giornale: ma non si processa con le allusioni e le insinuazioni

Gentile onorevole Franceschini, la ringrazio per avere risposto alle domande che ieri le ho rivolto. Ho molto apprezzato la sua disponibilità e la sua celerità. Credo e spero che non se ne avrà a male se mi permetto una controreplica. E qui, mi perdoni, ma mi sento come l’Inter che vince lo...

commenti
 
09:0326 Maggio

Dieci domande a Franceschini

Onorevole Dario Franceschini, abbiamo sempre pensato - e continuiamo a pensarlo - che ci sia una differenza di stile e di contenuti fra lei e il suo partito da una parte, e l’opposizione più becera, più forcaiola e più violenta dall’altra. L’opposizione, per intenderci, di un certo...

commenti
 
09:4322 Maggio

"Allenatore zingaro"? Non si può più dire

Siccome in ogni organizzazione terroristica (e noi del Giornale siamo un’organizzazione terroristica: di stampo razzista-xenofobo, ha detto ieri in pratica l’Ambasciata romena con un comunicato ufficiale) c’è sempre un infame che tradisce, e siccome l’infame del Giornale è il sottoscritto,...

commenti
 
11:2421 Maggio

Bertinotti: "Dicevo di essere ateo, oggi non lo dico più. Ma dopo la morte penso non ci sia nulla"

L’ex presidente della Camera racconta la sua "educazione sentimentale",
le lotte politiche, il rapporto con Dio. "Non sono materialista, neanche
il marxismo lo è. Però preferisco pensarmi come un qualcosa che
finisce"

commenti
 
11:2820 Maggio

Ferrara: "Sono anti-laicista ma resto affascinato dalla svolta di Fini"

Intervista al direttore del <em>Foglio</em>. &quot;Vuol diventare leader non di partito, ma di una rivoluzione culturale&quot;

commenti
 

L’esercito più efficiente? I guastatori dell’estate

PARADOSSI Lavorare di notte? Lede i diritti dei lavoratori. Ma sotto il solleone non è peggio?

commenti
 

Accettare la fine, un atto quasi sovrumano

È molto difficile immaginare un destino peggiore di quello che la vita (davvero bastarda, a volte) ha riservato ai due poveri bambini che ieri a Rho hanno visto loro padre che uccideva loro madre, e che poi si toglieva la vita. Quale psicologo, quale medico dell’anima potrà sanare la ferita...

commenti
 

Mourinho ora è «zeru parole»

Dicono le cronache dagli Stati Uniti che José Mourinho è arrabbiato. Non parla con i giocatori, non parla con i giornalisti, contro il Chelsea ha mandato in campo i rincalzi snobbando sia la partita sia il pubblico che aveva pagato il biglietto; l’unico che non avrebbe dovuto far giocare,...

commenti
 

Sì al divieto/Che follia dire ai giovani: niente regole

Fa tanto fico schierarsi contro i divieti. Si sta dalla parte dei liberali, degli illuminati che hanno fiducia nell’uomo e nella sua capacità di auto-regolamentazione quando non addirittura di auto-redenzione. Chi invece ritiene che almeno ogni tanto vada messo qualche paletto, segnato qualche...

commenti
 

I quattro gatti del Papa (e quelli del Tg3)

Il Tg3, che domenica sera ha ironizzato su Papa Ratzinger dicendo che ormai ad ascoltarlo saranno sì e no quattro gatti, dovrebbe ricordarsi che fine ha fatto la «profezia» di uno dei suoi ex punti di riferimento, Giuseppe Stalin, il quale a chi gli chiedeva se fosse preoccupato...

commenti
 

Viva Obama, ha rivalutato la canottiera

Archiviate nelle prime pagine le quisquilie - l’intesa sul clima, gli aiuti all’Africa, le misure anti-recessione, le sanzioni all’Iran - la vera notizia-bomba del G8 è stata battuta dalle agenzie alle 19,53, quando nelle redazioni l’attenzione andava scemando: «Anche Barack Obama,...

commenti
 

VIETATO PREGARE (SOLO AI CRISTIANI)

La Fifa, cioè il governo mondiale del calcio, ha inviato un «ammonimento» ufficiale alla Federazione brasiliana i cui calciatori, al termine della finale vittoriosa nella recente Confederations Cup in Sudafrica, hanno ringraziato Dio con una preghiera collettiva in mezzo al campo. Una preghiera...

commenti
 

Ecco perché a Milano il centrodestra trionfa (anche se fa il Tafazzi)

La vittoria del centrodestra alla provincia di Milano è stata accolta dal centrosinistra come se fosse una sua, di vittoria: si punta l’accento sulla «grande rimonta» rispetto al primo turno e al voto di Milano-città, dove Penati ha prevalso di 1.754 voti. Secondo Franceschini, il risultato è...

commenti
 

Napoli Così si muore tra la folla indifferente

Domenica sera, tornando dal lago Maggiore, sulla strada della Valganna - che è una minuscola strada in mezzo ai boschi - ho dovuto all’improvviso arrestarmi. C’era stato un incidente. Almeno dieci automobili si erano fermate, e tutti erano scesi per soccorrere la vittima, ferita. Era un ...

commenti
 

Alfano: "Garantite la privacy e le indagini. Adesso basta spiare nel mucchio"

Via libera della Camera alle nuove norme sulle intercettazioni. Toghe
in rivolta: si uccide la legalità. Il Guardasigilli al <em>Giornale</em>: &quot;Troppi
abusi e sprechi. Anche deputati dell’opposizione hanno votato sì&quot;