12enne rom entra in banca e ruba 200 euro dalla cassaforte

Il furto a Pescara. I carabinieri sono riusciti ad acciuffare il ladruncolo

A dodici anni è entrato in banca con la scusa di cercare il padre ed è riusico a intascarsi 200 euro rubati dalla cassaforte.

L’episodio è avvenuto nel primo pomeriggio di ieri a Pescara. Il giovanissimo ladro, un dodicenne rom, dopo essersi introdotto all’interno di un istituto di credito, è riuscito a sgusciare quatto quatto dietro le casse, dove gli è subito balzata all’occhio la presenza di una chiave infilata in una cassaforte. Pochi secondi e il ragazzino ha riempito le tasche con rotoli di monetine arraffate dalla cassaforte. L’aspirante ladro poi, come se nulla fosse, ha provato ad uscire, attraversando il bussolotto, ma un addetto dell’istituto, notata la sua presenza dietro il bancone, lo ha bloccato dopo aver chiamato i carabinieri. Giunti sul posto, i militari hanno invitato il dodicenne a consegnare loro quanto aveva in tasca e con grande sorpresa si sono trovati in mano alcuni rotoli di monete da 2 euro per un valore di circa 200 euro. Nonostante l’abilità mostrata dal ragazzino, scaltro come un consumato professionista, il pomeriggio per lui si è concluso in caserma, dove è stato riaffidato ai parenti, essendo entrambi i genitori ristretti in carcere. Il 12enne, già affidato ai servizi sociali, è stato segnalato alla procura dei Minori dell’Aquila, non essendo imputabile perchè minore di 14 anni.

Commenti

franco-a-trier-D

Sab, 16/04/2016 - 13:44

e voi gli zingari l i chiamate fessi? LO sapeva benissimo che se lo acchiappano in Italia non gli fanno niente.

Lapecheronza

Sab, 16/04/2016 - 14:05

Ok il ragazzino è libero. Adesso fateci sapere quando l'impiegato di banca verrà processato per sequestro di minore per averlo trattenuto fino all'arrivo dei CC e quanto chiedono di risarcimento i genitori.

Ritratto di mavi5247

mavi5247

Sab, 16/04/2016 - 14:07

stai tranquillo caro Rom che non ti fa niente nessuno,continua a rubare e diventerai famoso e intoccabile!!!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 16/04/2016 - 14:09

Carriera sicura,e...mantenuto a vita come parassita!!

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 16/04/2016 - 14:46

PRIMA DI TUTTO DOVETE SCRIVERE ZINGARO ANCHE VOI VI SIETE INGINOCCHIATI DAVANTI A BOLDRINI? SECONDO QUESTA GRANDE E UNICA RISORSA PER L'ITALIA ORA NON VERRA' ARRESTATO DOMANI VERRA' DI NUOVO ARRESTATO E SARA' SEMPRE LIBERO DI RUBARE IN ITALIA POLITICA E MAGISTRATRI PERMETTONO. GLI ONOREVOLI MAGISTRATI ELETTI DAL POPOLO BUE CHE DICONO?

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 16/04/2016 - 14:49

Si devono cambiare le schifose e vetuste Leggi che abbiamo in Italia e si deve abbassare di molto l'età punibile. A 10 anni, molti bambini rom sanno già commettere reati. Oggi un bambino di 10 anni è molto più scaltro di quanto non lo fosse lo stesso bambino 30 - 40 anni fa, ne abbiamo la dimostrazione ogni giorno in tutti i campi quindi a mali estremi estremi rimedi!

Raoul Pontalti

Sab, 16/04/2016 - 15:23

In ogni caso rubare ai ladri è eticamente doveroso... Sei in gamba ragazzino, la prossima volta però sii più omertoso...

Ritratto di stenos

stenos

Sab, 16/04/2016 - 16:55

Ovviamente impunito il diversamente onesto zingaro.

Ritratto di Flex

Flex

Sab, 16/04/2016 - 17:02

Ma va....non è vero che i "ROM sono dei ladri"...il ragazzino ha fatto solo un prelievo non autorizzato.

rossini

Sab, 16/04/2016 - 17:08

E ora? E ora non succederà niente. È stato riaffidato a quegli stessi parenti che gli hanno insegnato a rubare. E questo tornerà a fare impunemente. Ma lo vogliamo capire che gli zingari sono tutti ladri? E se tali non fossero di cosa vivrebbero, visto che si guardano bene dall'esercitare alcun lavoro? Il furto fa parte della loro cultura e delle loro tradizioni. Sono esseri nocivi e noi li coccoliamo in tutti i modi.

rossini

Sab, 16/04/2016 - 17:11

In effetti è venuto il momento di abbassare l'età imputabile da quattordici a dodici anni, così come in tanti altri Paesi. Un dodicenne di oggi è molto più maturo di un dodicenne di cinquant'anni fa. È molto più consapevole del valore delle proprie azioni e perciò, quando sbaglia, ben può essere punito.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Sab, 16/04/2016 - 17:33

Calma, calma. Trattatelo bene che questo sorcio in futuro ci pagaherá le pensioni. Lo ha detto la Laura. E se lo dice lei!!! Un nome un marchio una garanzia.

leo_polemico

Sab, 16/04/2016 - 17:52

In questi casi si potrebbe usare la "palla al piede", ovviamente pesante. In questo modo, anche se nominalmente "libero", chi lo incrocia sa come comportarsi, oltre ovviamente alla "vergogna", ammesso che sia un sentimento di costoro. Per non essere accusato di "razzismo" propongo lo stesso trattamento anche per gli italiani.

Egli

Dom, 17/04/2016 - 04:06

Voleva pagare la pensione a un italiano. Quindi giusto concedergli le attenuanti comuni e un buffetto sulla guancia.

Ritratto di siredicorinto

siredicorinto

Dom, 17/04/2016 - 09:00

Spesso non sono d'accordo con Lei caro Pontalti ma questa volta si!

FraZa

Dom, 17/04/2016 - 11:12

Che abilita'!!!!!!!. Con questa esperienza un posto come politicante italiano non glielo toglie nessuno!!!!!!

Sudditoitaliano

Dom, 17/04/2016 - 11:24

non capiscono un c..... ora l'addetto della banca verra' denunciato perche ha procurato un trauma irreversibile al ragazzo nel pieno della sua puberta'

titina

Dom, 17/04/2016 - 11:29

Sta imparando. la prossima volta non lo beccheranno