In 150 di corsa da Biella a Quarto

È previsto per oggi a mezzogiorno l'arrivo al Monumento dei Mille a Quarto della Staffetta podistica non competitiva organizzata dalla Pro Loco di Gaglianico in provincia di Biella dedicata al 150° Anniversario dell'Unità d'Italia, e che è partita dal Municipio di Galvanico ieri mattina. I partecipanti sono 150 per ricordare l'anniversario dell'Unità. Ma sicuramente ne interverranno molti di più, poiché la prima frazione è corsa da più persone contemporaneamente, col Sindaco di Gaglianico in testa. Dalla seconda in poi ci sarà un solo staffettista per volta munito di testimone. Correranno uno di seguito all'altro, cedendosi il testimone, percorrendo tratti che vanno dai cinquecento metri ai tre chilometri fino a raggiungere appunto Quarto dei Mille, da dove partì la spedizione di Garibaldi. Non prima però di aver attraversato diverse città piemontesi e liguri, alcune delle quali luoghi simbolo dell'Unità d'Italia. Oltre naturalmente Torino, Santena dove è situato il Castello con la tomba di Cavour, Alessandria la città dei Cento Cannoni, Novi, Busalla e tante altre, per un totale di oltre 260 chilometri. Correranno Sindaci, Parroci, donne, bambini, principianti e atleti. Sono stati informati tutti i Comuni che verranno interessati dal passaggio, nonché le sei Province, Prefetture e Questure interessate. Ogni corridore sarà preceduto e seguito da una macchina che lo assisterà, e sulla quale vi sono le persone che, o avranno finito di correre, o dovranno ancora recarsi nei punti dei cambi successivi per correre a loro volta.
A Quarto ad accogliere l'ultimo staffettista saranno presenti le autorità del Municipio IX Levante, Associazioni d'arma e sportive.
Il Gruppo di Nervi dell'Associazione Nazionale Alpini, ha poi organizzato in collaborazione con il Muinicipio IX Levante, un pranzo di accoglienza al Parco del Roseto di Nervi. Gli ospiti gusteranno una tra le più note specialità nostrane: i pansoti con la salsa di noci. Nel pomeriggio potranno visitare i Parchi nonché la Passeggiata a mare dedicata ad Anita Garibaldi, o la stessa sede degli Alpini nella Torre Gropallo, ricca di cimeli e di storia.