Abruzzo, furti di macerie per sfuggire all'inchiesta

Furti di macerie. Dai lughi del
disastro del terremoto nella città dell’Aquila ignoti, con
piccoli camion, avrebbero sottratto o tentato di rubare parti
crollate degli edifici. Il motivo dei furti di macerie sarebbe proprio
dovuto all’avvio dell’inchiesta

L'Aquila - Furti di macerie. Dai lughi del disastro del terremoto nella città dell’Aquila ignoti, con piccoli camion, avrebbero sottratto o tentato di rubare parti crollate degli edifici. Sarebbe questo uno degli elementi emersi nel corso del sopralluogo svolto in mattinata a L’Aquila dagli inquirenti della procura. Secondo quanto riferito agli investigatori, il motivo dei furti di macerie sarebbe proprio dovuto all’avvio dell’inchiesta. Nel frattempo tutti i campioni di macerie già repertati e messi a disposizione della polizia scientifica sono stati sottoposti a sequestro e così si procederà anche nelle prossime ore.