Adinolfi: "Rai3 fa indottrinamento gender a Natale"

Da stasera, per cinque giorni consecutivi, Raitre trasmetterà il programma condotto da Daria Bignardi, Stato Civile, che racconta le storie di omosessuali

Le lobby gay non si fermano neanche a Natale. Da stasera, per cinque giorni consecutivi, Raitre trasmetterà il programma 'Stato Civile', condotto da Daria Bignardi alle 20,05 invece che al consueto orario delle 23. La trasmissione racconta le storie d'amore tra omosessuali che, dopo l'approvazione della legge sulle unioni civili, hanno deciso di sposarsi.

Per il giornalista Mario Adinolfi, leader del Popolo della Famiglia, si tratta di "un'operazione televisiva di indottrinamento forzato che non ha precedenti nella storia della TV Italiana". "Mai si era osato mandare per cinque prime serate consecutive in onda la stessa produzione esterna, prodotta dalla Panama Film di Francesco Siciliano, figlio dell'ex presidente della Rai e esponente del PD, amico di Monica Cirinnà che già si è sbracciata per sostenere l'operazione voluta e pagata coi nostri soldi da Daria Bignardi", attacca il giornalista su Facebook.

Adinolfi definisce tutto questo una "vergogna di Stato" e denuncia:"Non si fa indottrinamento gender a spese delle famiglie italiane nei giorni delle festività natalizie per offendere in maniera così provocatoria radici e sentimenti del popolo italiano per compiacere una piccola lobby di potenti e di amici degli amici".

Il leader del Popolo della Famiglia si appella direttamente "al presidente della Rai Monica Maggioni quale garante del servizio pubblico radiotelevisivo e al consigliere del Cda Paolo Messa che se facesse ogni tanto sentire la sua voce potrebbe persino trovare un senso nella propria permanenza a viale Mazzini" e chiede "trasparenza sui costi dell'operazione, visto che ci risulta che il minutaggio di Stato Civile sia stato pagato il triplo di minutaggi analoghi per progetti di seconda serata di Raitre".

Commenti

chebruttaroba

Lun, 26/12/2016 - 10:59

Ma quanta gente ha tempo da perdere per guardare queste sciocchezze. Ma non perché riguardino omosessuali, ma anche se riguardassero eterosessuali non perderei certo tempo a guardare questa roba.

Luigi Farinelli

Lun, 26/12/2016 - 11:07

Adinolfi: finalmente una voce ufficiale contro l' indottrinamento di massa che la RAI da anni persegue in maniera subdola facendo passare gradatamente messaggi laicisti sulla spinta degli "indirizzi" dell'Ue. E mai che permetta a chi tutto questo non l'accetta di esprimersi liberamente. Ricordo Fazio, impegnato a propagandare l'eutanasia, rifiutarsi di accogliere le richieste dei rientrati da coma profondo (assai numerose) che volevano parlare delle loro esperienze. Nulla da fare! Spazio invece a tutte le ideologie, dal condizionamento mentale sul "femminicidio" (donne violentate e uccise da mane a sera: vera truffa contro la credulità popolare) alla balla del riscaldamento antropico. Non è che Mediaset sia molto meglio ma con la RAI bisogna pure pagare il canone per alimentare l'industria del rincoglionimento laicista.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 26/12/2016 - 11:31

A me pare indottrinamento e basta. In quella parola ci sta tutto (e tutti i tipi di indottrinamento, soprattutto quello politico).

Anonimo (non verificato)

Zizzigo

Lun, 26/12/2016 - 11:51

Un tentativo di auto-omologazione con un programma per "soli iniziati"... indovinate chi lo guarderà. Purtroppo lo fanno sempre con i nostri soldi.

mezzalunapiena

Lun, 26/12/2016 - 11:55

se l'italia fosse uno stato democratico certi programmi e molti personaggi sarebbero più adatti al lavoro di operatori ecologici senza offesa per svolge quella attività

mezzalunapiena

Lun, 26/12/2016 - 11:55

se l'italia fosse uno stato democratico certi programmi e molti personaggi sarebbero più adatti al lavoro di operatori ecologici senza offesa per chi svolge quella attività

Anonimo (non verificato)

Una-mattina-mi-...

Lun, 26/12/2016 - 12:05

DAVIA BIGNAVDI non ha bisogno di audience, tiene amici...

Polgab

Lun, 26/12/2016 - 12:10

Quando la RAI divulga dei programma di questo genere quando tutti i bambini non hanno scuola vuol dire che si sostituisce ad essa per fare del proselitismo omosessuale. Per farlo bisogna essere sicuro del bene fondato del messaggio che si vuole fare pervenire ai più giovani.Far credere che l'omosessualità è un atto come un'altro si dice una grandissima bugia!!! La sodomia sul quale si fonde l'omosessualità è l'atto più sporco e ignobile di tutti gli atti sessuali ( e ce ne sono tanti! Perché incitare alla sodomia????).

cesrosan

Lun, 26/12/2016 - 12:15

Ma il telecomando a cosa serve...basta usarlo se un programma non piace.Siamo o non siamo in democrazia? Se a qualcuno piace può benissimo guardarlo.Non c'è solo un canale...per fortuna. Cesare da Biella

Ritratto di ilvillacastellano

ilvillacastellano

Lun, 26/12/2016 - 12:15

In prima pagina del Giornale ogni santo giorno non si vedono che Bignardi, Boldrini, Raggi, Lucarelli, Pinotto, Fedeli e non fedeli e molte e molti ancora. Ecco se potete, evitateci di vedere sempre queste figure di donne e anche di uomini spesso decadenti e deprimenti per l'Italia. Quello che fanno o non fanno, quello che dicono o non dicono poco o affatto può attrarre la nostra attenzione o il nostro interesse. Liberateci almeno voi da tanta inutilità.

Ritratto di RaddrizzoLeBanane

RaddrizzoLeBanane

Lun, 26/12/2016 - 12:23

Io non ho capito perchè le Lobbies che hanno usurpato il potere in questo paese continuino a martellare il popolo italiano propagandando la loro visione del mondo..non funziona più e mi sembra che la vittoria del no all'ultimo Referendum l'abbia dimostrato! Non è più possibile condizionare e manipolare le masse come succedeva in passato attraverso i massmedia.Forse è una scelta costretta dal fatto che non hanno alternative..ma in questo modo ottengono solo un risultato..far crescere la rabbia di un popolo consapevole che percepisce l'arroganza del potere che vuole manipolarlo!

maurizio50

Lun, 26/12/2016 - 12:29

E naturalmente questa mxxxa è pagata dai contribuenti Italiani dei Compagni, i più grandi spacciatori di mxxxxa del secolo!!!!

filder

Lun, 26/12/2016 - 12:35

Gli indottrinatori di Stato non sono altro che gente bisessuale che si sentono un po' di qua un po' di la e pensano che tutti debbono essere come loro per rendere la qualifica unificata ufficialmente

Cheyenne

Lun, 26/12/2016 - 12:37

LA BIGNARDI CREDO CHE ABBIA ZERO AUDIENCE COME LA BERLINGUER, SANTORO E LERNER. SE LA RAI FOSSE PRIVATA SAREBBE FALLITA FIN DAGLI ANNI CINQUANTA

MOSTARDELLIS

Lun, 26/12/2016 - 12:46

Farabutti, approfittarsi dei soldi del contribuente italiano per diffondere le loro idee di froci e lesbiche. Che scempio. E tutti a guardare, vertici rai e politici.

Totonno58

Lun, 26/12/2016 - 12:49

Beato Adinolfi...dai problemi assurdi che si pone si vede che ha una bella mente sgombra dai problemi che abbiamo noi cittadini comuni!:)

cangurino

Lun, 26/12/2016 - 12:55

i politicamente corretti, rigorosamente cattocomunisti e sinistri, spingono con forza sull'importazione forzata di risorse islamiche. Quando l'islam sarà maggioranza anche da noi, ne vedremo delle belle. Povere donne, ma soprattutto poveri i diversamente eterosessuali, che vedranno a rischio la loro stessa esistenza. Sir Elton John e simili, pronti ad urlare contro chi la PENSA diversamente da loro, su questi argomenti, da bravi codardi, glissano, fingono di ignorare i fatti.

Giomad

Lun, 26/12/2016 - 13:14

E´possibile essere di destra senza essere ottusi e bigotti. Dove sono finiti i liberali? proselitismo omosessuale? se uno la guarda si convincerebbe di diventare gay? Che boiate sono mai queste? Vorrei sapere qual´é il timore di Leonida55 o di Polgab: resistere tentazioni recondite? Mah

Garganella

Lun, 26/12/2016 - 13:28

Non c'è nulla da fare, siamo un popolo di idioti quando si accettano queste cose. Finiremo soffocati. Fortunatamente ho una certa età e non vedrò la fine della nostra storica cultura!

mifra77

Lun, 26/12/2016 - 13:31

@totonno58, ci dici almeno tu dove ce l'hai il tuo problema? Se ti piacciono programmi gender, guarda ed impara. Io che sono per i rapporti tradizionali uomo donna in simbiosi, gradirei scegliere cosa guardare attraverso una emittente che pago, sebbene malvolentieri.

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 26/12/2016 - 13:46

----Giomad----condivido fino alle virgole---tutto sto timore sproporzionato è quanto meno sospetto----polgab leonida e compagnia cantante mi ricordano un vecchietto del paese che non voleva dormire più con la moglie che si era ammalata di reni e faceva la dialisi--perchè credeva che fosse una malattia infettiva----lol --hasta

giosafat

Lun, 26/12/2016 - 14:53

Considerando che tra digitale terrestre e satellite ci sono a disposizione, in chiaro, almeno un centinaio di canali bisogna proprio essere dei co...tiledoni senza speranza per sorbirsi la bignardi. Resta comunque, per me, il problema dell'uso cialtronesco che viene fatto dei soldi che mi vengono estorti spacciando per canone la gabella. La Rai deve sparire....

istituto

Lun, 26/12/2016 - 14:59

Storie d'amore di omosessuali ? No, storie dell'ORRORE CONTRONATURA.

mifra77

Lun, 26/12/2016 - 15:31

Adinolfi, stai sereno, la Bignardi potrà fare tutte le trasmissioni gender di questo mondo ma di lei ci continueremo a ricordare solo per averla vista regalare un cane a Mario Monti. Quel povero cane ha fatto la stessa fine che faranno le cinque cinniache inutili puntate della trasmissione della sottocultura di RAI3.

il sorpasso

Lun, 26/12/2016 - 16:02

E'l'ultima cosa che farò questa sera guardare la Bignardi preferisco una febbre a 40!!!

Pippo3

Lun, 26/12/2016 - 16:02

Dopo la Fedeli che con la licenza di terza media fa la ministra dell'Istruzione ecco che arriva un'altra campionessa gender, nientepopodimenoche birignao Bignardi. Sempre più in basso

Marcello.508

Lun, 26/12/2016 - 16:25

Luigi Farinelli - Inutile insistere: non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire, cieco di chi non vuol vedere. E meno male che abbiamo il telecomando. Per certi versi Sky, in alcuni suoi programmi, adotta le stesse metodologie per screditare il cattolicesimo, insinuare dubbi senza "accettare" un qualsiasi contraltare. Del resto - per dirla in chiaro - chi ha sul serio fede, di questa gentaglia se ne fotte altissimamente e cambia canale.

flip

Lun, 26/12/2016 - 16:36

tutta la "televisione" ha fatto il suo tempo. è ora di buttarla nel cassonetto dei rifiuti. Non c'è un canale che meriti l' attenzione della persona sana di mente.

flip

Lun, 26/12/2016 - 16:46

moltissime donne sono malate di protagonismo e anche molto di più di certi uomini. Ci tengono a far vedere, alle altre, che sono arrivate e quindi seminano cretinate a tutto spiano. Nonostante la loro saccenteria, sono sempre più oche.

Finalmente

Lun, 26/12/2016 - 17:17

pensare che spendono soldi che farebbero comodo a gente povera, per trasmettere queste feci televisive, e questa pure la pagano per avere queste idee.

Ritratto di tomari

tomari

Lun, 26/12/2016 - 17:32

bignardi? (minuscolo ci sta) Chi è? Mai vista...RAI 3 il mio televisore si è rifiutato di sintonizzarlo! (anche rai 1 e 2, naturalmente).

Anonimo (non verificato)

ziobeppe1951

Lun, 26/12/2016 - 18:45

Tre anni che non vedo quello schifo di RAI

Garganella

Lun, 26/12/2016 - 19:32

La foto dell'articolo mi fa pensare al cul di una gallinella!

anfo

Lun, 26/12/2016 - 19:35

Su rai3 non guardo neanche le previsioni del tempo! Purtroppo questi programmi li paghiamo noi.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 26/12/2016 - 20:21

@Elkid - potremmo essere anziani ma non rimbambiti. Su di te abbiamo alcune perplessità però. Di sicuro sei giovane e probabilmente.....quello che pensavi di noi. Approvato. Giovanotto, vedi di studiare ancora un pò, ne devi mangiare di polenta ancora.

Totonno58

Lun, 26/12/2016 - 20:25

mifra77...com'è il Natale sul pianeta in cui vivi?

Tuthankamon

Lun, 26/12/2016 - 21:49

Quello dell'indottrinamento gender è ormai un piano operativo in pieno svolgimento. Si vedano RAI3, parecchi serie di fiction, trasmissioni di intrattenimento dove non si perde occasione per far passare per normale qualcosa che non può esserlo!

GianniGianni

Lun, 26/12/2016 - 22:08

Sono 2 mesi che questa trasmissione é in onda. L'avete vista solo ora? racconta di unioni civili rese legali da una legge dello Stato. Non bisogna parlarne?

Ritratto di ateius

ateius

Lun, 26/12/2016 - 22:16

Vabè che la sessualità fa da sempre paura a molti.. ma scandalizzarsi per un programma che ne parla, non capisco il nesso.- siamo bombardati da secoli di storie amorose tradizionali.. uomo donna, uomo donna.. lasciamo spazio ogni tanto anche a qualche cosa di diverso.- se non altro per rompere la consuetiudine.- non capisco di cosa si ha paura....mah.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 26/12/2016 - 22:20

@Elkid - a me pare che sei tu l'invasato. Se ad una persona non è convinta delle vostre inclinazioni per non dire perversioni, potrà essere libera di dissentire? Parlate proprio voi che sostenete di volere la libertà di pensiero. Altro che democratici siete, mi sembrate dittatori. Ricordati che la Rai la pagano tutti, non dovete "gestirla e occuparla" solo voi cattocomunisti. E' così da sempre. Almeno non fatela pagare. Poi, puoi dire quello che vuoi, ma mi sa che la chiudete per fallimento.

rossono

Lun, 26/12/2016 - 22:51

A quando un paio di puntate, come sposare un terrorista!!!

angelovf

Lun, 26/12/2016 - 23:14

È vero che col telecomando si può cambiare canale e non vedere il programma, ma il problema non è questo ognuno pensa a chi guarda il programma è non capisce bene e viene irretito con un grosso danno per l'infanzia che non sa lontanamente che sono queste depravazioni e chi sono i depravati mandatari di questi luridi è che rispecchiano le persone addette a questi reati contro l'innocenza dei bambini e di certe mamme. Vigliacchi.

Duka

Mar, 27/12/2016 - 07:38

Uno dei molteplici ERRORI del BULLO e di CHI lo ha impoltronato. Li Paghiamo noi a caro prezzo mentre gli artefici se la godono.

ilbarzo

Mar, 27/12/2016 - 08:43

Una scopa da cavalcare e sarebbe una befana perfetta.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 27/12/2016 - 10:32

Gli assenti hanno sempre torto e la Bignardi, simpatizzante LGBT (che significa lesbiche, gay, bisex, trans e quant'altro), è un problema che risolverà alla prossima generazione, visto che anche lei non ha nessunissima voglia di procreare.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mar, 27/12/2016 - 10:36

La Bignardi ha provato a baciare un rospo? Forse si trasformerà in principe azzurro che la fa procreare e vivranno tutti insieme felici e contenti.

flip

Mar, 27/12/2016 - 11:26

stenus non abbiamo assolutamente paura del nuovo. ma qualche "nuovo" fa schifo E perché devo guardarlo e sentire?

Ritratto di elkid

elkid

Mar, 27/12/2016 - 11:28

-----Leonida55---come al solito non capisci nulla e ti serve il traduttore dall'italiano---il mio intervento diceva che gli etero convinti come me non hanno nessuna paura degli amori alternativi e non li ostacolano --conosci il motto vivi e lascia vivere?-mentre quelli che un giorno si e l'altro pure parlano di queste strane teorie gender o si presentano ostili come te---mi fanno insospettire--ecco perchè dico--se hai delle riserve sul tuo orientamento non è con la rabbia e l'ostilità che risolverai i tuoi problemi---hasta

Totonno58

Mar, 27/12/2016 - 14:21

Informandosi bene su questa questione di enorme importanza, mi sembra di aver capito che tutto nasce dal fatto che stanno facendo le repliche di questo programma alle 20 mentre tempo addietro era stato trasmesso alle 23...direi che Adinolfi farebbe bene a cercarsi un lavoro,il tempo libero che gli lascia la politica lo sta rovinando...

ohibò44

Mar, 27/12/2016 - 17:18

Vista l’evoluzione delle menti ‘progressiste’ è probabile che il prossimo Natale facciano una serie dedicata all’incesto Al peggio politicamente corretto non c’è limite.( non è una boutade, è la proposta del Consiglio Etico tedesco )

Giomad

Mar, 27/12/2016 - 18:49

@istituto: Contronatura sarebbero le 49 specie animali che praticano l´omosessualità? Lascia stare la natura e inventati un´altro epiteto bigotto