Agguato di 'ndrangheta Crotone: un morto, 6 feriti

E' morto nella notte Vincenzo Pirillo, dopo esser stato colpito da 5 colpi di pistola al volto. Era probabilmente lui l'obiettivo dei killer che la scorsa notte hanno sparato una scarica di proiettili contro un ristorante di Cirò Marina. Ferita anche una bambina di 11 anni

Crotone - Sei feriti e un morto. Queste le vittime della sparatoria avvenuta ieri sera a Cirò Marina, città in provincia di Crotone. L'obiettivo dei due killer che hanno esploso i loro proiettili contro un gruppo di persone sedute al tavolo di un ristorante in piazza Diaz potrebbe essere Vincenzo Pirillo, 50 anni, considerato un "pezzo forte" della criminalità organizzata cirotana. E' lui l'uomo che è morto nel corso della notte, dopo esser stato sottoposto a intervento chirurgico per arginare le ferite: era stato raggiunto al volto da cinque colpi di pistola ed è rimasto ferito alla gola. Nella sparatoria è rimasto ferito anche il cognato di Pirilllo, la moglie di quest’ultimo e altre persone sedute al tavolo, tra queste una bimba di 11 anni. Quattro dei feriti sono stati ricoverati nell’ospedale di Crotone e tre in quello di Cariati.

Gli altri feriti Due dei quattro feriti, un uomo e una donna, sono stati raggiunti da colpi d’arma da fuoco al volto e all’addome. Le loro condizioni sono gravi e i sanitari dell’ospedale di Crotone hanno deciso di sottoporli ad intervento chirurgico. Non destano preoccupazione, invece, le condizioni della bambina di undici anni e di un secondo uomo. La dinamica della sparatoria non è stata ancora chiarita. I carabinieri stanno sentendo le persone che erano all’interno del ristorante per ricostruire quanto è accaduto.