Agrigento, migranti occupano la statale. Tensione a Siculiana

Un gruppo di migranti del centro di prima accoglienza situato all'interno dell'ex hotel Villa Sikania, ha occupato la statale che collega Agrigento con Sciacca: disagi alla circolazione, ma anche timori della popolazione che torna a chiedere maggiore sicurezza

Erano le 7:30 quando, da Siculiana, è scattato l’allarme: un gruppo di migranti, inizialmente composto da almeno 150 persone, ha scavalcato le recinzioni dell’Hotel Villa Sikania e si è riversato lungo la SS 115, una delle principali arterie della provincia di Agrigento, la quale mette in collegamento la città dei templi con Sciacca ed il trapanese.

Il Villa Sikania è l’ex struttura alberghiera diventata nota per essere stata convertita, nel 2013, in centro di prima accoglienza: situata alle porte di Siculiana, nel corso di questi anni non ha mai mancato di far discutere e, proprio nello scorso mese di dicembre, la cittadinanza del piccolo paese dell’hinterland agrigentino è scesa in piazza per chiederne la chiusura.

I migranti hanno occupato la SS 115, costringendo dunque alla chiusura del traffico in piena ora di punta, quando studenti e pendolari percorrono l'importante statale per raggiungere le proprie sedi scolastiche e di lavoro; non sono dunque mancati i disagi, con automobilisti ed autotrasportatori costretti a passare dal centro di Siculiana e con la zona costiera della provincia di Agrigento, di fatto, quasi tagliata in due per diverse ore (Guarda la gallery).

La protesta è stata posta in essere per richiedere lo spostamento dal Villa Sikania; a far propendere i migranti ad occupare la statale, sarebbero stati infatti i tanti giorni di attesa per ottenere i documenti ed il via libera per essere trasferiti in altre strutture tanto siciliane quanto, soprattutto, del resto d’Italia. L’obiettivo di chi viene trattenuto nei centri di prima accoglienza della provincia di Agrigento, è senza dubbio quello di raggiungere il nord Italia oppure altri parenti già stabilitisi in altri paesi d’Europa, Francia e Germania su tutti.

Al di là dei disagi, non si sono però registrate situazioni di estrema tensione: dopo il blocco del traffico operato da un primo folto gruppo di ospiti del Villa Sikania, sul posto sono giunte le volanti della Polizia le quali hanno isolato il tratto di statale occupato ed hanno mantenuto sotto controllo la situazione.

Dopo pochi minuti, in tanti sono rientrati nella struttura anche grazie alla mediazione di alcuni operatori culturali; i più restii a guadagnare nuovamente l’ingresso del Villa Sikania, sono rimasti al centro della carreggiata guardati a vista dai poliziotti: prima erano un ventina, poi minuto dopo minuto il gruppo si è assottigliato ed alla fine ai bordi della statale sono rimasti in cinque, circostanza questa che ha permesso un lento ritorno alla normalità della circolazione stradale.

Per fortuna quindi la protesta non è degenerata, pur tuttavia il blocco della statale preoccupa e non poco sia i cittadini di Siculiana che quelli dei comuni vicini; spesso, specialmente in estate quando in questo territorio si assiste al fenomeno degli sbarchi fantasma, è possibile notare sia di giorno che di notte diversi gruppi di migranti che, rigorosamente a piedi, percorrono la SS 115 in direzione Agrigento, mai però si era verificato un vero e proprio blocco. Il timore è quello che, nel caso in cui prenda piede altre volte una simile modalità di protesta tra gli ospiti del Villa Sikania, la zona costiera della provincia agrigentina potrebbe ritrovarsi più volte sotto lo spettro di situazioni analoghe a quelle vissute in questo lunedì mattina.

Intanto a Siculiana si torna a chiedere maggiore chiarezza e sicurezza: dopo la manifestazione di dicembre non sembra essere cambiato molto, nel paese i cittadini rinnovano i propri dubbi circa l’opportunità di mantenere un centro di prima accoglienza a ridosso del centro urbano e della SS 115.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 15/01/2018 - 12:54

Idranti,lacrimogeni,proiettili di gomma e taser dovrebbero bastare a questi selvaggi bongo bongo per rientrare nelle stalle in fila indiana e muti.In alternativa da Agrigento all' Africa a nuoto.....

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Lun, 15/01/2018 - 12:59

ormai questi clandestini fanno quello che vogliono e pretendono anche...spero che fra qualche mese dopo le elezioni questi finti profughi tolgano il disturbo.

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 15/01/2018 - 13:04

SALVINI, PRESTAMI UNA RUSPA!!!!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 15/01/2018 - 13:07

timori della popolazione che torna a chiedere maggiore sicurezza...premesso che non ci sono più i Siciliani di una volta,faccio una domanda a cui esigo una risposta in dialetto:" Che fa il portiere quando vede arrivare il pallone??..Ecco,mettetela in atto!

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Lun, 15/01/2018 - 13:15

mbferno hai ragione!! Maledetti loro e chi li ha portati dalle nostre parti!! Mai come ora dobbiamo essere compatti, da Pantelleria a Vipiteno! Giorno quattro marzo 2018 dovrà esserci IL suffragio universale che legittimerà la DESTRA a fare pulizia !!!

Cesare007

Lun, 15/01/2018 - 13:22

Una ventina di clandestini mette in crisi un paese? Ma dove siamo? Non c'è la volontà politica di tornare ad essere un paese normale.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 15/01/2018 - 13:54

@Unonessuno.....è quello che spero CON TUTTO IL CUORE,non sopporto più di vedere il nostro paese andare così miseramente in rovina. Dobbiamo cacciare sinistri e finti profughi e RINASCERE!!!!

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Lun, 15/01/2018 - 13:57

E massaggiare qualche cranio a suon di randellate (non ho detto manganello!) no, eh?

cgf

Lun, 15/01/2018 - 14:15

idranti per loro no?

Una-mattina-mi-...

Lun, 15/01/2018 - 14:40

SEMPRE DI PIU' PARE EVIDENTE CHE LE AGGRESSIVE PAFFUTE ORDE NON HANNO PATITO ALCUNCHE', MA SONO INTENZIONATE A FARCI PATIRE TUTTI QUANTI

timoty martin

Lun, 15/01/2018 - 15:05

Fossero rimasti tutti in Africa, saremmo tutti molto contenti: noi, ma anche loro. Altro che rivendicazioni, questi vanno buttati fuori dal nostro Paese, subito.

Ritratto di moshe

moshe

Lun, 15/01/2018 - 16:05

basterebbe passare con una ruspa e sarebbe subito libera

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 15/01/2018 - 16:36

Questa ormai e l'Italia che Vi resta e stara sempre peggiorando, se il 4 Marzo non andrete a VOTARE o VOTERETE ROSSI e GIALLI!!! Cari Italiani.Saludos

il sorpasso

Lun, 15/01/2018 - 17:26

Un bel rullo compressore a tutta velocità......

manson

Lun, 15/01/2018 - 17:44

Spero che gli albergatori falliti che affittano alle Koop vengano tassati in modo pesante e che le risorse demoliscanao le loro strutture. Devono essere messi in posti sorvegliati e isolati e non appena cominciano a dare sfogo alle loro nature incivile qualsiasi mezzo deve essere legittimo per riportarli alla calma.

forbot

Lun, 15/01/2018 - 17:57

Sono Cristiano, sono per l'accoglienza, secondo come Gesù aveva raccomandato, non sono razzista, sono convinto che un domani tutto il mondo sarà di tutti e di ognuno. Ma una accoglienza del genere, come stà avvenendo ora in Italia, non era prevista dal buon Gesù. Perciò, o si ricorre subito ad un ordine preciso e inquadrare nel giusto modo tutti questi arrivi o si arriverà ad uno scontro dove ci saranno morti e disastri che ricadranno sulla coscienza di chi non ha provveduto per tempo a regolare questa invasione. Fosse anche una Santità, avrà le sue responsabilità. Provvedere all'ordine e disciplina, prima possibile.

exsinistra50

Lun, 15/01/2018 - 18:08

Non sono migranti ma clandestini comodamente ospitati in un ex hotel a spese nostre e si permettono anche di scioperare, mandateli tutti a casa

Ritratto di makko55

makko55

Lun, 15/01/2018 - 18:36

Questi cercopitechi sono aizzati schifosi nostrani sia ben chiaro !!!

linus

Lun, 15/01/2018 - 18:41

la solita solfa,occupano,protestano per i documenti che vorrebbero il giorno dopo.Stare a casa,no?

anfo

Lun, 15/01/2018 - 20:21

Tutti a casa di Elkid!MOAB

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Lun, 15/01/2018 - 20:26

eppure stanno sempre a dire che li siciliani tengono i kugliuni, e poi hanno paura di questi neri d´africa. dove sono i picciotti con le lupare bianche eh.?

mariolino50

Lun, 15/01/2018 - 20:26

Se protestano gli italiani la celere arriva subito, dovevano andare anche li.

ziobeppe1951

Lun, 15/01/2018 - 21:26

La popolazione..invece di chiedere, dovrebbe passare al fare

bobots1

Mar, 16/01/2018 - 00:02

Ormai siamo al degrado generale...i migranti protestano qui da noi...ma al loro paese no?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 16/01/2018 - 00:15

Arrivano da clandestini aiutati e applauditi dai sinistri. Poi pretendono tutto, anche l'impossibile. Di questo passo si arriverà presto ad una guerra. Comunisti, non vi sentite responsabili di tutto ciò?