Ai Saloni di Mosca design e qualità spingono l'export del mobile-arredo

Oltre 42.800 visitatori ai Saloni WorldWide Moscow organizzatio da Cosmit. Claudio Luti: "Appuntamento che rafforza il nostro dialogo con il mercato in vista del Salone del Mobile di Milano dove i visitatori russi sono al primo posto per numero". Roberto Snaidero: "La Russia nei primi sei mesi del 2013 ha importato dall’Italia 379,33 milioni tra mobili, arredamenti commerciali, imbottiti, cucine, complementi d’arredo, illuminazione, uffici e arredobagno con una crescita del 7,6%"

L'arredo-casa e l'ufficio made in Italy, con il suo mix unico di stile e qualità del design e dei prodotti, continua a riscuitere successo in Russia, nei Paesi delle ex repubbliche sovietiche e nei Paesi del Baltico. Lo confermano i 42.818 operatori e i 402 giornalisti che hanno affollato i Saloni WorldWide Moscow, fiera di riferimento per questa grande area geopolitica in crescita. Motivazione forte ad andare avanti con la strategia dell'internazionalizzazione a sostegno dell'export italiano perché consente di mostrare l’eccellenza dei prodotti a pubblico ampio che considera un must lo stile dell'abitare italiano e il successo della manifestazione motivano i 557 espositori (494 italiani e 63 provenienti da Belgio, Francia, Germania, Olanda e Spagna) a continuare a investire nei Saloni moscoviti.

"I Saloni di Mosca – dice Claudio Luti, presidente di Cosmit, la società organizzatrice – sono un appuntamento importantissimo che rafforza il nostro dialogo con il mercato russo in vista del Salone del Mobile di Milano dove i visitatori russi sono al primo posto per numero. I Saloni WorldWide offrono agli espositori la possibilità di incontrare i compratori interessati al made in Italy e non solo. che affollano il Crocus Expo di Mosca sin dal primo giorno di esposizione”.

I dati incoraggianti dei visitatori dei Saloni moscoviti confermano l’interesse dei mercati internazionali emergenti per il prodotto d'arredo di qualità. "Il mercato russo è dinamico – aggiunge Roberto Snaidero, presidente di FederlegnoArredo – e nei primi sei mesi del 2013 ha importato dall’Italia 379,33 milioni di euro – tra mobili, arredamenti commerciali, imbottiti, cucine, complementi d’arredo, illuminazione, uffici e arredobagno – facendo registrare il +7,6% rispetto allo stesso periodo del 2012".

Al centro dell’attenzione anche l'appuntamento del SaloneSatellite WorldWide, con i suoi 31 studenti provenienti dalle migliori scuole di design della Russia e dei Paesi delle ex repubbliche sovietiche e dei Paesi Baltici. I premiati al tradizionale concorso, che verranno invitati al SaloneSatellite 2014 di Milano, sono stati Evija Kraukle (Lettonia), primo premio con Slider, un prodotto per l’illuminazione con diversi punti luce, altezze e posizionamento; Wishnaya (Russia) al secondo posto per The Culle, una lampada a sospensione in cartone ecocompatibile nata dall’intento di riutilizzare un materiale naturale; Maria Ignatova (Russia) terzo premio per ErGo, sedia da ufficio per disabili.

Molto seguiti anche i Master Classes organizzati in collaborazione con l'Ice, l'Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, iniziativa di successo avviata nel 2005. Patricia Urquiola, Ferruccio Laviani e Giuseppe Della Giusta, gli architetti protagonisti delle Masterclasses 2013, hanno discusso con la giornalista e critica di design Olga Kosyreva sui temi del retail, del design, dell’architettura e della comunicazione industriale, illustrando ciascuno le proprie esperienze professionali.
Appuntamento con i Saloni WorldWide Moscow dal 15 al 18 ottobre 2014.