Air China, più passeggeri da Malpensa a Pechino con l'A350-900

Operativo il velivolo che per la prima volta vola fuori dai confini nazionali. Capacità aumentata del 30%. Il vettori è il terzo fra quelli extra europei nello scalo gestito da Sea. E dal primo gennaio sarà operativo anche sulla rotta per Shanghai

La novità, sulla rotta intercontinentale tra Milano Malpensa e Pechino si chiama A350-900, ed è un debutto per questo velivolo di ultima generazione della Airbus nello scalo gestito da Sea che ha come protagonista Air China, compagnia aerea di proprietà della Repubblica Popolare Cinese.

Non solo, per il debutto dell’aereo fuori dai confini nazionali, il vettore ha scelto Malpensa e Milano - prima destinazione in Europa -, per sottolineare l’importanza di questo investimento che consente di aumentare del 30% la capacità di passeggeri trasportati con i voli giornalieri.

“La nostra compagnia ha privilegiato Milano Malpensa e il mercato italiano per rispondere alla richiesta di una domanda che continua a crescere”, ha detto Ma Nan, general manager della compagnia, annunciando anche un’altra novità: dal primo gennaio 2019 l’A350-900 sarà operativo anche sulla rotta tra Milano e Shanghai.

“Per Sea è una grande che Air China abbia scelto proprio Malpensa, preferendo il nostro aeroporto agli altri scali eurpei - ha sottolineato Aldo Schmid, responsabile aviation marketing -. È il riconoscimento dell’impegno di Sea nel continuo miglioramento della qualità dei servizi offerti alle compagnie e ai viaggiatori e della grande attrattività di Milano. Air China nel 2018 è cresciuta del 18%, occupando il terzo posto fra i vettori extra europei a Malpensa, un incremento che supera quello dell’aereoporto che si attesta sull’11%”.

L’A350-900 è un velivolo a fusoliera larga (wide body) con un autonomia di 14.300 chilometri a pieno carico (passeggeri e merci) ed è configurato in tre classi: Business (32 posti), Premium Economy (24 posti) e Economy (256 posti).