Alle Cinque Terre cresce «Lemonita»

Il nome è già di per sè intrigante: Lemonita. Sa di bibita fresca, gustosa, estiva. Spagnoleggiante? Assolutamente no. Robe di casa nostra. Lemonita nasce dalla lavorazione di un prodotto tipico del territorio ligure, i limoni bio, cioè quelli da coltivazione biologica. É una bevanda prodotta dalle piante messe a dimora grazie al recupero di terre incolte all’interno del parco delle Cinque terre.
La bevanda verrà presentata domani alle 11,30 presso l’agenzia del parco in piazza Cesare Battisti a La Spezia. Il prodotto - viene sottolineato da suoi inventori - nasce con l’intento di trasmettere i valori naturali e ambientali del parco. Quindi vanta un legame fortissimo col proprio territorio: l’intera filiera produttiva si sviluppa all’interno del parco, dalla raccolta dei limoni biologici alla vendita della bevanda. Tutto ciò si inserisce perfettamente nella filosofia che anima l’attività del parco delle Cinque terre. I concetti chiave di questa filosofia sono la tutela del territorio, dei paesaggi e delle attività agricole, oltre alla cura e all’attenzione per la qualità dei prodotti che vengono realizzati.
Gli ingredienti principali di Lemonita vengono coltivati nelle terre recuperate dal parco. Terreni un tempo abbandonati e oggi nuovamente coltivabili grazie all’intervento (provvidenziale?) di una cooperativa di agricoltori.
I metodi di lavorazione con i quali la bevanda viene realizzata non sono assolutamente invasivi, perchè l’obiettivo è proprio quello di mantenere inalterato l’aroma e il profumo dei limoni, che vengono sbucciati a mano per evitare di essere danneggiati. In un secondo momento i limoni sono sottoposti a un trattamento termico a temperature moderate e alla lavorazione sottovuoto per garantire la conservazione delle caratteristiche organolettiche. Durante la lavorazione, inoltre, non viene aggiunta nessuna sostanza artificiale, il prodotto rimane così naturale al 100 per cento. E da Lemonita si possono realizzare diverse specialità: dalla limonata alla granita al limone, fino al sorbetto alla crema per preparare torte e dessert. Lemonita, insomma, non è semplicemte una bevanda che viene prodotta all’interno del parco col recupero di terre incolte. É qualcosa di più: è un mezzo per vivere e rivivere le emozioni che solo il parco delle Cinque terre può regalare, emozioni che si possono ritrovare nel profumo intenso dei limoni o nel gusto fresco di questa nuova bibita. Non a caso il prodotto viene distribuito lungo i sentieri che percorrono il parco. Al momento, infatti, si possono trovare cinque distributori della bevanda: due a Riomaggiore, uno a Vernazza e uno a Manarola. Nell’ambito della presentazione di Lemonita sarà reso noto anche il marchio che verrà abbinato a tutti i prodotti delle Cinque terre.