Alluvione, choc a Treviso Presidente della provincia "Gli sciacalli? Fucilazione"

Muraro, esponente leghista, interviene in tv sul caso dei tre serbi arrestati a Padova per furto nelle case alluvionate: "In questi casi per la
pena di morte. In altri luoghi, in circostanze di analoga gravità, si applica la legge marziale. Sarebbero da fucilare sul posto"

Treviso - Fucilazione e legge marziale contro gli sciacalli dell'alluvione. Il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, della Lega, ha parlato di "fucilazione" e "legge marziale" commentando il caso dei tre serbi arrestati ieri dalla polizia con refurtiva razziata nelle case alluvionate del padovano. Ospite oggi della trasmissione La Voce del Mattino di Antennatre Nordest, Muraro, riguardo ai tre, esprimendo esasperazione ha detto: "Andrebbero lasciati ai padovani! In questi casi sarei per la fucilazione. Darei alle forze dell’ordine l’autorità di provvedere all’esecuzione sul posto dei colpevoli". L’esponente leghista, al conduttore Fabio Fioravanzi che lo ha invitato a riflettere sulle sue affermazioni, ha ribadito: "Sì, sono in questi casi per la pena di morte. In altri luoghi, in circostanze di analoga gravità, si applica la legge marziale. Si potrebbe fare anche qui".