Alpini liguri verso l’Adunata

Caro Massimiliano, in un paese con sempre meno punti di riferimento e che spesso fa del relativismo culturale una delle nuove bandiere da mostrare, l’Adunata Nazionale degli Alpini rappresenta un punto fermo planetariamente riconosciuto in cui con orgoglio è bello riconoscersi.
Asiago 13 e 14 Maggio 2006 significa 79° Adunata Nazionale. L’Italia sta vivendo un momento «di riflessione» sui valori fondanti la nostra società.
Gli Alpini, con la nostra storia infinita oggi come ieri, sono il simbolo di paese in cui hanno sempre trovato sviluppo e soddisfazione tutte le identità geografiche e culturali della nostra amata penisola.
L’Alpino con il suo lavoro, la sua umiltà e la sua forza nelle idee e nei contenuti da l’idea di un paese vitale e pieno di ricchezza. Cuore, passione per la vita e voglia di lavorare insieme sono le espressioni che accomunano gli alpini di tutte le età.
Nel nostro Gruppo «il rancio» del Mercoledì sera è uno di questi momenti.
È chiaro il tempo passa, ma gli alpini sono sempre in prima linea impegnati in importanti operazioni all’estero coscenti di possedere una dignità militare e civile che tutto il mondo ci invidia.
Un caro saluto a tutti gli alpini liguri ed in particolare alle generazioni più giovani nella speranza che trovino nel richiamo alpino iniziando proprio da Asiago i valori che la vita quotidiana a volte ci fa dimenticare.
Consigliere del «Gruppo Genova Centro»
Sezione A.N.A.di Genova