Alta Roma al Palazzo delle Esposizioni e a Villa Torlonia le controsfilate

L'anteprima dei giovani stilisti dello Ied e venerdì si apre il calendario ufficiale delle passerelle romane, con Raffaella Curiel. Mentre Terranova,ex braccio destro di Sarli, presenta le sue creazioni in un evento alternativo

Le polemiche non mancano mai, quando si tratta di moda a Roma. E anche quest'anno accanto al calendario ufficiale di Alta Roma, che parte venerdì 10 luglio a Palazzo delle Esposizioni sfruttando il traino dell'attesa sfilata il giorno prima organizzata dalla griffe Valentino, ecco una contromanifestazione a Villa Torlonia negli stessi giorni del week-end.
Tutto parte lunedì sera con l'anteprima dei giovani stilisti dell'Istituto europeo di design. «Frames» si chiama il concentrato di moda, design e fotografia presentato in una sfilata con la cornice d'eccezione della mostra del grande fotografo pop David LaChapelle a Palazzo delle Esposizioni. Tra le sue opere che stravolgono in modo surreale i canoni tradizionali 30 modelle presentano le creazioni dei giovani designer. Anche loro sperimentano tecniche innovative sull'antica arte sartoriale: stampa digitale, lavorazione in 3D, materiali tecnologici per abiti e gioielli dalla base artigianale. A giudicare il lavoro dello Ied sono attese attrici come Isabella Ferrari,Valentina Cervi e Francesca Valtorta candidata al premio L'Oreal per il cinema.
Dopo questo assaggio, tutto si sospende nell'attesa del grande evento di Valentino giovedì sera a piazza Mignanelli, blindato e avvolto dal segreto fino all'ultimo.
Venerdì, poi, le passerelle romane si aprono su due fronti.
Alta Roma punta sulla grande sarta milanese Raffaella Curiel, che a Palazzo delle Esposizioni presenterà alle 13 le sue creazioni sempre intellettuali e sofisticate.
La sera, invece, la manifestazione «Villa Torlonia -Le notti della moda», ideata da Mara Parmegiani, si apre con l'ex-braccio destro di Fausto Sarli Carlo Alberto Terranova, fresco di nomination come Miglior Fashion Designer ai Made in Italy Awards, premio americano dedicato alle eccellenze italiane. La sua nuova collezione New Land Couture è dedicata alle muse del cinema italiano: Silvana Mangano, Eleonora Rossi Drago, Elsa Martinelli, Rosanna Schiaffino. 20 capit ispirati agli anni Sixty e alle feste della Dolce Vita, con il finale della sposa dal taglio classico a spirale del maestro Sarli.
Sempre venerdì Alta Roma presenta il sensuale stilista calabrese Anton Giulio Grande, che per i suoi modelli sceglie come scenario la Galleria Benucci. Tra sculture di De Chirico,Mitoraj e Botero, tele di Signorelli, Tiepolo, opere di Balla ecco scollature profonde, spacchi audaci, trasparenze, merletti, piume, frange del mondo carnale di Grande, che ancora tesse a telaio , ricama a mano, attinge ai ricordi artigianali della sua terra.
Altra scena, altra passerella. A Villa Torlonia la Parmegiani ospita una stilista malese: Kartini Illias, nota in tutto il mondo per i suoi abiti realizzati con tecniche speciali che usano la cera e dipingono il tessuto.