Gli altri eurocandidati/ L'Mpa schiera Sgarbi e il capo dei Ris Garofano

Gli altri alla ricerca di un 4% valido per strappare posti a Strasburgo, vanno dalla destra alla sinistra radicale. Nessun privilegio nelle liste de L'Autonomia in corsa alle Europee: i quattro segretari dei partiti che la compongono cioè Raffaele Lombardo (Mpa, capolista nelle Isole), Francesco Pionati (Adc, al Sud), Francesco Storace (La Destra, a Nord Est) e Carlo Fatuzzo (Partito dei Pensionati, a Nord Ovest) saranno candidati in ordine alfabetico, assieme a Vittorio Sgarbi (Isole) e alla sorpresa Luciano Garofano, capo dei Ris (Nord Est). E Forza Nuova candida il giudice Mario Sossi (rapito dalle Br nel '73) subito dietro il capolista Roberto Fiore.

A sinistra due formazioni concorrenti: Lista Anticapistalista e Sinistra e Libertà. Oliviero Diliberto e Paolo Ferrero, sotto il simbolo unificato della falce e martello, riuniscono Prc, Pdci e Socialismo 2000. I capolista sono Vittorio Agnoletto al Nord Ovest e al Sud, Oliviero Diliberto al Centro, Lidia Menapace al Nord Est e Margherita Hack al Sud. E dietro Agnoletto al Nord Ovest ci sono, tra gli altri, Haidi Giuliani, madre di Carlo, e l'attrice rom Djana Pavlovic. Sinistra e Libertà è guidata da Nichi Vendola e Claudio Fava. Il governatore pugliese è candidato ovunque, mentre Fava è candidato in 3 circoscrizioni su 5. A Nord Ovest c'è anche il cabarettista Bebo Storti. Al Centro la giornalista Giuliana Sgrena e il vignettista Sergio Staino. Al Sud riecco l'ex sindaco di Cosenza Eva Catizone e la leader gay Imma Battaglia.