Amici, bianchi ridotti all'osso: in tre contro cinque

Sfolgorante vittoria dei blu che restano in cinque. Il cantautore Pierdavide, sorpreso a insultare la Cementano, se la cava con una ramanzina. Eliminata la ballerina Grazia. In classifica Matteo precede Loredana. Solo terza Emma, celebrata come se avesse già vinto

È finita che i blu hanno vinto ancora. «Amici» domenica prossima tornerà su Canale 5 alle 21.30 con due compagini poco equilibrate: tre bianchi da una parte e cinque blu dall'altra. L'altra sera la vittoria blu, pur nettissima, sembrava contraria ai pronostici. Eppure la tornata ha avuto un condimento di polemiche fuori dall'ordinario e dal presumibile. Nell'occhio del ciclone le mancanze di rispetto verso Alessandra Celentano, volto del rigore nella commissione degli insegnanti e per questo la più bersagliata dai ragazzi.
Stavolta a essere colto in castagna è stato Pierdavide Carone, l'autore della canzone con cui Valerio Scanu, talento assoluto della musica italiana emergente, ha vinto l'ultimo festival di Sanremo. Carone, che ad «Amici» ha presentato tre orribili tormentoni che poco hanno di bello, ha riservato il meglio di se per Scanu e ieri, nella serata del tripudio del cantante sardo, ha macchiato un trionfo che in parte era anche suo con un filmato in cui appariva insultare l'insegnante. Parole, parole, parole. E alla fine nessuna punizione se non, quella indiretta e certamente non decretata da alcuno, di veder uscire la fidanzata dopo la sconfitta della propria squadra.
In classifica, cambio al vertice Loredana-Matteo con quest'ultimo che ruba il primato alla compagna di squadra dopo l'avvicendamento della scorsa settimana. Solo terza la boriosa Emma che nonostante le lodi sperticate del suo faziosissimo trainer, Charlie Rapino, non riesce ad andare oltre la terza piazza. Però mostra tutta la sua boria quando, nominata per essere esclusa, viene salvata dal veto della commissione su di lei e lascia il centro del palco con un provocatorio cenno di saluto all'indirizzo dei rivali. Emma perde tutte le sfide ma raccoglie il pieno di elogi. Un controsenso che prende corpo nello studio della trasmissione dove gli stessi concorrenti blu non credono ai loro occhi quando si vedono tributare il trionfo in tutte le competizioni tranne una.
E per colmo di affronto subiscono la tirata d'orecchi dallo stesso Pierdavide che li rimprovera per aver esitato qualche secondo nel fare il nome dell'allievo bianco da spedire alla gara finale che avrebbe decretato l'eliminazione tra lui e il suo collega, finiti in nomination appunto dopo aver perso entrambe le sfide. Tra Grazia e Stefano è stata la prima ad avere la peggio, poco dopo che il fidanzato Pierdavide attaccasse frontalmente i blu per le loro esitazioni. Matteo, che si è assunto le colpe del caso, ha fatto benissimo a non farsi risucchiare in una futile, sterile polemica tanto inutile quanto il cantautore che l'aveva intavolata, lasciando al buon senso del pubblico la capacità di tirare le somme e capire come ormai i bianchi abbiano perso la testa oltre all'educazione.
Domenica prossima, però, tutto lascia pensare che saranno i bianchi ad aggiudicarsi la serata. C'è nell'aria un'eliminazione blu che riequilibrerebbe numericamente i contendenti ma certamente toglierebbe dal tappeto uno degli artisti più bravi, essendo la squadra blu una compagine di fuoriclasse. A far la differenza tutto lascia credere che sarà il tifo bianco pronto a mettere mano agli sms e al portafogli per far escludere un blu dal proseguimento della competizione. Certo, attualmente, le coreografie ammiccanti di Marco Garofalo resteranno in secondo piano, essendo uscita la ballerina bianca ed essendo rimasta la blu Elena con la quale l'insegnante ha sempre incrociato il fioretto della polemica verbale. Elena insomma non avrà avversari, a meno di non ricorrere a Stefano, poco funzionale però, essendo un uomo, alle sexy movenze dei numeri ideati da Garofalo.