Arrestato Martone, superlatitante e tassista in esilio a Santo Domingo

Faceva il tassista il latitante Mariano Martone, inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi d'Italia, arrestato nella Repubblica Dominicana

Novara - Faceva il tassista il latitante Mariano Martone, inserito nell'elenco dei 100 latitanti più pericolosi d'Italia, arrestato nella Repubblica Dominicana nel corso di un'operazione congiunta del Servizio Centrale Operativo della Polizia di Stato, dell'Interpol e della Squadra Mobile della Questura di Novara. Martone è stato consegnato ieri dalla Polizia domenicana alla Polizia italiana.

Taxista nella Repubblica Domenicana
L'uomo, irreperibile dal 2003, destinatario di provvedimento di condanna definitivo, deve espiare la pena di oltre 25 anni di carcere perché responsabile di numerose rapine aggravate a mano armata a danno di istituti bancari, ricettazione, porto abusivo di arma e altro. Per effettuare l'operazione, la Polizia di Stato, si è avvalsa di intercettazioni telefoniche, e ha condotto le indagini nella Repubblica Domenicana dove l'uomo, conservando le sue reali generalità, si era ricostruito un nuovo nucleo familiare e svolgeva l'attività di conducente di taxi.