Tra gli atleti dell'anno c'è anche il nostro Valentino Rossi

Il pilota di Tavullia candidato al premio «Laureus Sportsman of the Year». In gara con lui Bolt, Phelps, Hamilton, Nadal e Cristiano Ronaldo. La crisi economica fa saltare la cerimonia di premiazione: i soldi risparmiati devoluti a fondazioni sportive

Michael Phelps? C'è. Usain Bolt? Pure. Cristiano Ronaldo? Idem. E poi c'è anche il nostro Valentino Rossi.
Di cosa si parla? Delle candidature al «Laureus Sportsman of the Year», il premio di Campione dell'anno, giunto alla sua decima edizione.
Valentino Rossi è stato votato da una giuria di oltre 800 giornalisti di 112 diversi Paesi. Con lui figurano due grandi atleti olimpionici: Usain Bolt, l'uomo più veloce della Terra e Michael Phelps, pluripremiato campione di nuoto.
Giacomo Agostini, membro della Laureus World Sports Academy e vincitore di 15 titoli mondiali, esulta per la candidatura di Rossi: «È senza dubbio il più grande motociclista della sua generazione e uno dei più grandi di tutti i tempi. Ha perso i Mondiali nel 2007 ed è tornato più forte che mai vincendoli nel 2008, da vero campione. I record sono fatti per essere battuti e penso che non ci sia persona migliore di Valentino per battere il mio record e gli faccio i miei complimenti. Inoltre sono particolarmente felice perché è stato un italiano a farlo».
Nella rosa sono inoltre inclusi Lewis Hamilton, campione del mondo di Formula Uno, Rafael Nadal, tennista spagnolo n. 1 al mondo che ha vinto l'oro olimpico a Pechino, il suo quarto titolo agli Open di Francia e il primo a Wimbledon e Cristiano Ronaldo, calciatore portoghese e asso del Manchester United.
Molti atleti nominati hanno partecipato agli straordinari Giochi Olimpici e Paralimpici di Pechino. Tra questi Yelena Isinbayeva, leggenda del salto con l'asta e Tirunesh Dibaba, oro nei 5.000 e 10.000 metri, per il Laureus World Sportswoman of the Year Award (Campionessa dell'anno).
Per il Laureus World Team of the Year Award (Squadra dell'anno) la battaglia è agguerrita tra la squadra olimpica cinese, la squadra giamaicana di sprint e la squadra britannica di ciclismo. Tra le candidate vi sono anche le squadre del Manchester United, vincitrice della Champions League europea per la terza volta e la nazionale di calcio spagnola, che si è aggiudicata gli Europei 2008.
Nessuna cerimonia in grande stile, però, per le premiazioni: la recessione economica di questi ultimi mesi ha condotto Laureus ed i suoi Partner a rinunciare a feste e lustrini. Questa decisione è stata presa a favore delle attività svolte dalla Laureus Sport for Good Foundation. La rinuncia alla realizzazione dell'annuale evento porterà a trasferire le relative risorse economiche al finanziamento dei progetti che verranno implementati da ciascuna Fondazione. I vincitori di ciascuna categoria dei Laureus World Sports Awards di quest'anno riceveranno il premio individualmente durante una serie di eventi che si terranno nei mesi di Maggio e Giugno.