«Attenti a non abusarne può creare ansie inutili»

Professor Fiorentino, anche il centro Genoma manda il kit per l’analisi del Dna a domicilio?
«Sì, costa circa 3-400 euro. Ma non è un kit diagnostico, c’è solo un prelievo salivare, il resto viene fatto in laboratorio dove in genere vengono testati una cinquantina di geni che valutano fattori come l’obesità, l’ipofisi, la patologie cardiovascolari, l’osteoporosi, e anche il tumore».
E questo test è attendibile?
«Sì perché rivela la predisposizione ad una patologia. Questo vuol dire che uno non è ancora malato ma potrebbe diventarlo».
Quando è consigliabile il test?
«Quando si è ancora giovani e solo se in famiglia c’è qualcuno affetto da una malattia grave. In questo caso il test offre delle indicazioni preziose che permettono di prevenire una patologia».
Il rovescio della medaglia di questo kit?
«Può essere dannoso da un punto di vista psicologico. Ecco perché i genetisti lo consigliano solo quando è necessario. Il risultato del test va sempre associato a una consulenza affinché il paziente non lo interpreti male e cada in depressione».