Barbara d'Urso al Gf: "So cosa vuol dire indossare la corazza"

Nel tentativo di consolare Francesca De Andrè, Barbara d'Urso al Grande Fratello si lascia andare a confidenze molto personali che mostrano un lato inedito della Wonderwoman della tv italiana

“Io so cosa significa mettersi la corazza, la porto da quando ho sette anni.” Nasconde bene il suo privato Carmelita, perché è questo il vero nome di Barbara d'Urso. In pochi sanno cosa si cela realmente dietro i sorrisi elargiti ogni giorno con generosità al pubblico. La Wonderwoman della televisione italiana è in realtà una donna molto riservata, che raramente si lascia andare a confessioni personali pubbliche. Eppure ieri ha aperto uno spiraglio in quella corazza, l'ha fatto all'improvviso durante la diretta del Grande Fratello.

Barbara d'Urso è una donna d'acciaio, indomita, “con ottocento palle sotto così” come ama dire di se stessa. Eppure, dietro quel sorriso che negli anni è diventato la sua corazza (quasi) indistruttibile, Carmelita nasconde una storia personale difficile, che fin da piccola l'ha costretta a indossare l'elemetto e a sguainare la spada per sopravvivere. Ha perso la mamma che aveva solo 11 anni a causa di una malattia che già da tempo l'aveva strappata ai suoi abbracci. “Parla una che da bambina di cose brutte ne ha dovute superare” ha detto Barbara a Francesca De André nel tentativo di consolarla dopo aver scoperto del tradimento del suo (ex) fidanzato. Con poche parole Carmelita si è resa vulnerabile, ha scoperto il fianco lasciandosi andare a rivelazioni estremamente personali, che per un attimo hanno svelato quel suo lato fragile e inedito, sconosciuto ai più. “Chiuditi in bagno e piangi, come ho fatto io tante volte nella mia vita!” L'ha quasi urlato Barbara d'Urso, che molto raramente alza la voce nei suoi programmi. L'eco delle sue parole accorate è risuonata nelle case di oltre 4 milioni di italiani che in quel momento erano sintonizzati sul Grande Fratello. Un appello “col cuore”, per dirlo con parole sue. C'era tutta la sofferenza di Carmelita nelle parole di Barbara, c'erano i ricordi dolorosi della ragazzina che hanno alzato il volume della sua voce.

Da quando a sette anni Carmelita ha indossato la corazza non l'ha più tolta. Ha preso a morsi la vita pezzo dopo pezzo e se l'è conquistata. Chissà quante botte ha preso quella corazza che nonostante tutto ancora brilla, anche se scalfita, anche se usurata dalle vicende della vita. Ogni tanto lascia scoperto qualche lembo di anima di troppo, ma solo quando è il momento. Se non avesse dovuto attraversare (anche) momenti scuri e difficili, probabilmente oggi non sarebbe Barbara d'Urso, la stakanovista della televisione italiana che da 11 anni con passione ogni giorno buca lo schermo con il suo sorriso dal pomeriggio alla notte inoltrata. Poi magari si spengono le luci degli studi, il pubblico se ne va, lei sfila la corazza e corre a piangere in bagno, così come ha confidato a Francesca De André e ai telespettatori del Grande Fratello. Ma il pubblico non lo saprà mai, ed è giusto così.