Barcellona, dopo l'attentato un calciatore presta i primi soccorsi

Lucas Digne, terzino francese del Barcellona, subito dopo la strage delle Ramblas è sceso in strada per soccorrere i feriti con acqua e asciugamani

Una bellissima storia proviene da Barcellona, dove si è saputo che nei minuti successivi all'attentato delle Ramblas il calciatore blaugrana Lucas Digne è sceso in strada per prestare i primi soccorsi ai feriti. Digne, ex terzino della Roma che vive a due passi dal luogo dell'attentato, anziché rinchiudersi in casa per timore di ulteriori attacchi, ha preso acqua e asciugamani per correre ad aiutare i feriti in attesa dell'arrivo delle ambulanze.

Digne abita in Plaça Catalunya, non distante dal luogo della strage. Nel momento dell'attentato si trovava a casa e non ha appena ha udito il trambusto proveniente dalle ramblas, si è affacciato alla finestra per capire le ragioni del grande rumore.

Dopo essersi reso conto della portata della tragedia, Digne ha voluto far sentire la propria vicinanza alla comunità della capitale catalana, prendendo acqua e asciugamani e scendendo giù in strada ad aiutare i feriti.

La notizia, riportata da Sport a Rac1, ha portato una ventata di notorietà al terzino francese, sommerso dai messaggi di ringraziamento di tifosi di tutto il mondo. L'ex giocatore della Roma vive a Barcellona da appena un anno, eppure si è già innamorato della città catalana. Subito dopo l'attentato, Digne ha pubblicato sul suo profilo Instagram una foto delle ramblas.

Commenti

Fabio1212

Mar, 22/08/2017 - 11:04

Un gesto normale da milionario calcio visto come una cosa eccezionale tutte parlate di tutti medici infermieri che sono meravigliosi che nessuno ne parla sempre pronti senza pagine suoi giornali