Bari, trovato un cadavereForse è quello di Straccia:sono sue le chiavi e l'iPod

Il cadavere di un uomo è stato ritrovato sulla costa a nord di Bari. Con molta probabilità si tratta del corpo di Roberto Straccia, lo studente della provincia di Fermo, scomparso il 14 dicembre scorso da Pescara. Per avere la certezza bisogna attendere l'autopsia, ma la madre ha riconosciuto le chiavi e l'iPod <strong><a href="http://www.ilgiornale.it/fotogallery/bari_trovato_cadavere_forse_e_rober... target="_blank">GUARDA LE FOTO</a></strong>

Il cadavere di un uomo è stato ritrovato questa mattina sulla costa a nord di Bari. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e gli agenti della polizia.

Secondo le prime ipotesi potrebbe trattarsi di un giovane e si teme potrebbe trattarsi di Roberto Straccia, lo studente universitario della provincia di Fermo, scomparso il 14 dicembre scorso a Pescara. Il cadavere recuperato nelle acque del porticciolo di Palese è in avanzato stato di decomposizione, per effetto della lunga permanenza in mare. Nemmeno i familiari sono riusciti a identificarlo, ma gli indumenti - un kway celeste, dei pantaloncini rossi con bande bianche e scarpe da jogging - sembrano gli stessi indossati da Roberto Straccia al momento della scomparsa. Rita Straccia, madre di Roberto, avrebbe però riconosciuto le chiavi e l'iPod trovati nelle tasche del giubotto. Saranno gli esami del dna a chiarire ogni dubbio.

È stato il mare in burrasca delle ultime ore a restituire la salma del giovane. Sarebbe stato un passante a lanciare l’allarme al 113 dopo aver scorto tra gli scogli, nel quartiere Palese di Bari, il corpo. La salma è stata trasferita nell’istituto di medicina legale del Policlinico di Bari dove si presume verrà compiuta l’autopsia che verrà disposta dalla Procura della Repubblica di Bari.