Benzene da record: a rischio i bambini

Quasi il doppio del limite di legge il benzene nell'aria in alcune zone di Genova: il monitoraggio è stato condotto il 3 e 4 maggio dalla Carovana del clima, la campagna itinerante di Legambiente, che ha anche rilevato un inquinamento acustico, in sei campionamenti su sei, oltre i 70 decibel, contro i 65 diurni consentiti dalla legge come limite di media annuale. I dati del benzene smentiscono clamorosamente la Provincia di Genova (che non li misura) e parla di aria pulita e fresca. Secondo una nota diffusa da Legambiente, sono due su due i campionamenti del benzene che superano i 10 microgrammi al metro cubo, limite annuale consentito per il 2006. Il monitoraggio è stato fatto con un campionatore passivo, il «radiello» (brevettato dalla Fondazione Maugeri di Padova), che indossato per 8 ore dai volontari, ha fornito le seguenti concentrazioni: 18,2 e 17,4 microgrammi al metro cubo. In particolare è stato un edicolante a respirare, in otto ore, 18,2 microgrammi al metro cubo di benzene mentre lavorava, in piazza Montano, in condizioni di traffico intenso. Non è andata tanto meglio neanche alla mamma che, percorrendo col figlio nel passeggino via Molteni, via Buranello e via Cantore ha registrato, col radiello, 17,4 microgrammi al metro cubo. «Quasi doppi rispetto all' attuale limite di legge - dichiara Santo Grammatico, coordinatore di Legambiente Liguria -.I valori registrati dal monitoraggio spot di Legambiente evidenziano come in certe zone della città, le emissioni di benzene si discostano enormemente dal limite consentito dal Decreto Ministeriale per il 2006, e continuando in questa direzione, raggiungere gradualmente il limite di 5 microgrammi al metro cubo fissato per il 2010, è un obiettivo quasi impossibile da raggiungere».
«Va sottolineato inoltre - prosegue Grammatico - che, in base all'istantanea scattata sulla concentrazione del benzene, le persone che lavorano in prossimità delle strade, come ad esempio gli edicolanti, risultano essere tra le categorie più a rischio. Il benzene è tra i componenti più pericolosi per la salute riguardo al rischiocancro, e in particolare, i tessuti più vulnerabili sono quelli in fase di crescita, quindi quelli dei bambini». Valori poco incoraggianti provengono anche dai rilevamenti fonometrici, effettuati il 24 e il 25 maggio dai volontari della Carovana del Clima, in alcuni punti «critici» di Genova.