Bini Smaghi si dimetteper un posto ad HarvardSoddisfatto Napolitano

L'economista fiorentino, al centro delle polemiche con la Francia dopo la nomina di Draghi, lascia il board della Bce

Dopo le pressioni della Francia quando a capo della Banca centrale europea è stato nominato Mario Draghi, Lorenzo Bini Smaghi si è dimesso dal Consiglio esecutivo dell'Eurotower e lascerà dal primo gennaio 2012 l'incarico che ricopre dal giugno 2005 e che sarebbe scaduto a fine maggio 2013.

Il motivo delle dimissioni sembra essere il posto offertogli dalla prestigiosa università americana di Harvard nel Center for International Affairs. Draghi ha ringraziato "caldamente Bini Smaghi per il suo contributo eccezionale non solo sul fronte decisionale ma anche nella difesa dell’indipendenza della Bce".

Soddisfatto il Quirinale: "Bini Smaghi ha dato limpida conferma del suo attaccamento al principio e al valore dell’indipendenza della Banca Centrale Europea", scrive Giorgio Napolitano, "Desidero esprimere l’apprezzamento del paese per il senso di responsabilità e di lealtà anche verso l’Italia che si esprime in questo suo gesto, e rivolgergli un vivo ringraziamento per i servigi resi in questi anni alla causa europea, cui l’Italia è indissolubilmente legata".