Bonsu, a giudizio i dieci vigili urbani

Sono stati rinviati a giudizio i dieci vigili urbani di Parma coinvolti nell'inchiesta sul pestaggio di Emmanuel Bonsu Foster, il ventiduenne di origini ghanesi fermato lo scorso settembre nel corso di un'operazione antidroga

Parma - La Procura di Parma ha depositato la richiesta di rinvio a giudizio per i dieci vigili urbani coinvolti nell’inchiesta sul pestaggio di Emmanuel Bonsu Foster, il ghanese di 22 anni che lo scorso settembre venne fermato per errore in un'operazione antidroga condotta nel parco ex Eridania dal Nucleo di pronto intervento della polizia municipale.

Sequestro di persona, lesioni e minacce
Non cambiano le ipotesi di reato che la Procura contesta ai dieci vigili indagati: sequestro di persona, lesioni, minacce, calunnia, falso ideologico e materiale. Reati che i vigili avrebbero commesso in concorso tra loro. Il Gup Maria Cristina Sarli dovrà adesso fissare la data dell’udienza preliminare. È stato scarcerato intanto l’ultimo degli agenti (quattro in totale) per i quali era stata disposta la misura dei domiciliari.