Bordone e Luti nel cda della Triennale Milano

Nominati dal ministro dei Beni e delle attività culturali Alberto Bonisoli. Orsini, presidente di federlegnoArredo: "Si mettono in sinergia le forze industriali e creative del sistema Italia”

Stefano Bordone, vicepresidente vicario di Federlegno Eventi e Claudio Luti, presidente del Salone del Mobile.Milano entrano a far parte del consiglio di amministrazione della Fondazione La Triennale di Milano.

La nomina è stata ufficializzata dal ministro dei Beni e delle attività culturali Alberto Bonisoli in sostituzione dei consiglieri uscenti Antonio Calabrò e Alberto Artioli. Bordone, rappresentante di Federlegno Arredo Eventi, nuovo socio partecipante sostenitore della Fondazione e Luti, in rappresentanza del ministero, resteranno in carica per quattro anni.

"Per la Triennale di Milano - afferma il presidente Stefano Boeri - è fondamentale sviluppare un confronto strutturato e continuo con il mondo dell'industria e della creatività italiana. Siamo quindi felici dell'ingresso nel consiglio di amministrazione della Fondazione La Triennale di Milano di Stefano Bordone e Claudio Luti. La loro presenza, altamente rappresentativa del mondo del furniture design italiano e del sistema creativo delle aziende italiane, ci aiuterà a sviluppare il Museo del Design che inaugureremo nel prossimo aprile e a far diventare la Triennale un epicentro planetario della creatività e delle arti applicate".

Per Emanuele Orsini, presidente FederlegnoArredo, l'ingresso dei due imprenditori "va nella direzione di mettere in sinergia le forze industriali e creative del sistema Italia”. “Crediamo sottolinea - nell'importanza di essere interlocutori forti e parte attiva del processo, ambizioso e importante, che la Triennale guidata da Stefano Boeri sta mettendo in atto, e di cui gioveranno la città di Milano e tutto il Paese".