Da Borghetto a Toirano in bicicletta

Un nuovo collegamento tra costa ed entroterra nel ponente ligure, da Borghetto Santo Spirito a Toirano passando per il piccolo comune di Balestrino: è il progetto preliminare della pista ciclabile e pedonale di tre km che unisce in un unico percorso naturalistico tutta la Val Varatella.
La nuova pista ciclabile e pedonale, inserita nell'ambito del progetto UE Extramet, è stata presentata ieri nella sala consiliare del Comune di Toirano da Enzo Galliano e Giuseppe Olcese di Dedalo Ingegneria s.r.l, e da Gianni Gaggero, dirigente settore pianificazione territoriale della Regione Liguria, alla presenza dell'assessore regionale all'urbanistica Carlo Ruggeri e dei sindaci Silvano Tabò (Toirano), Santiago Vacca (Borghetto Santo Spirito) e Italo Panizza (Balestrino).
Il tracciato pedonale e ciclabile può essere schematizzato in un doppio percorso ad anello lungo le due sponde del torrente Varatella, che si congiunge in corrispondenza dell'attraversamento della barriera autostradale. Il progetto, dalle forti ricadute turistiche, è stato suddiviso in quattro lotti di intervento per un costo stimato in circa tre milioni e 700 mila euro. Il primo dalla Piazza dei Caduti dal Lavoro a Borghetto, ridisegnando la pavimentazione di Via Giardini e il sistema di illuminazione e di arredo urbano. Il tratto delle aree sportive riguarda la porzione di territorio tra la zona vicina al centro di Borghetto e quella in corrispondenza dello stadio. La sponda destra prevede una riorganizzazione della sezione stradale lungo Via Po e della vicina area di sosta dei camper. Il primo anello si conclude in corrispondenza della rotatoria esistente tra la strada statale e quella autostradale, fino ad arrivare al Frantoio Pattarello. Il percorso lungo la sponda sinistra prevede invece un nuovo arredo urbano ed interventi di manutenzione stradale.
I muri storici del percorso verranno restaurati e valorizzati attraverso un sistema di illuminazione a terra ed una nuova pavimentazione in pietra grigia. In corrispondenza del Frantoio Garassini il tracciato chiude il secondo anello riqualificando l'antico Ponte delle Giare. Il nuovo percorso pedonale e ciclabile si conclude nel tratto terminale di Via Canepari, di cui si prevede una riqualificazione, fino ad arrivare al ponte medioevale di Toirano.