Bossi: "Il voto non cambierà nulla nel governo "

Il segretario della Lega è convinto che il risultato delle urne non produrrà alcun cambiamento negli equilibri dell'esecutivo. Poi mette le mani avanti sui risultati: "Prenderemo pochi voti perché la gente della Lega va a votare nelle occasioni importanti, le politiche"

Varese - "Oggi prenderemo pochi voti perché la gente della Lega va a votare nelle occasioni importanti, che sono le elezioni politiche". Lo ha detto il segretario della Lega Nord, Umberto Bossi, rispondendo a una domanda poco prima di entrare nel seggio elettorale a Gemonio, in provincia di Varese, dove Bossi ha la residenza. Il segretario della Lega è arrivato alle 14.45 accompagnato dalla moglie e da due figli. A chi gli chiedeva se sarebbe contento nel caso in cui la Lega riesca ad arrivare al 10% dei consensi alle elezioni europee, Bossi ha risposto "abbastanza". Bossi si poi è fermato a parlare con alcuni elettori all’uscita del seggio e ha lasciato Gemonio per recarsi subito a Milano. "Sto andando in via Bellerio - ha detto Bossi - per seguire i risultati".

Non cambierà niente I risultati delle elezioni europee e amministrative di oggi "non cambieranno niente all’interno del governo". Ne è convinto Bossi. Alla domanda se teme che Berlusconi possa pensare di inglobare nel governo Pier Ferdinando Casini e l’Udc così da limitare il potere della Lega all’interno del governo, come hanno scritto alcuni giornali oggi, Bossi ha risposto di "non credere che Berlusconi sia stupido e lo faccia. La Lega ha le mani libere, ma noi siamo un alleato fedele e abbiamo continuità" nell’azione di governo.