Botte al medico di Hallyday, la star amica di Sarkò

ParigiLa Francia intera trattiene il respiro per lo stato di salute del suo idolo nazionale, Johnny Hallyday, 66 anni, ricoverato da alcuni giorni in un ospedale di Los Angeles, dove ha subito un intervento chirurgico per alcuni aspetti misterioso. Si sa soltanto che le condizioni del cantante rock transalpino, (amico intimo del presidente Sarkozy), sarebbero relativamente buone, anche se i medici hanno deciso di tenerlo in stato di coma farmacologico per evitargli il trauma del dolore. Intanto, però, il neurochirurgo francese, che ha operato in novembre Johnny Hallyday in una clinica parigina, il professor Stéphane Delajoux è oggetto di minacce e anche di un violento pestaggio. Forse proprio da parte di qualche fan di Johnny Hallyday: in molti infatti accusano il medico di aver messo a repentaglio la vita stessa del loro idolo.
Sulle prime l’operazione eseguita in una clinica parigina sembrava davvero semplice: un intervento per risolvere un’ernia del disco, che tormentava da tempo il cantante. Poi, però, le condizioni di salute di Hallyday sono peggiorate. Così la star s’è imbarcata alla volta della California, dove si è sottoposta a un secondo intervento chirurgico. I medici dell’ospedale di Los Angeles avrebbero confidato le loro opinioni a proposito del comportamento del dottor Delajoux. Si tratta di affermazioni molto dure, secondo le quali - come ha detto il produttore di Hallyday, Jean-Claude Camus -, il chirurgo parigino avrebbe fatto un autentico scempio chirurgico.
Risultato? Il dottore è stato pestato davanti ai suoi figli da due individui incapucciati. Per David Koubbi, uno dei legali del medico, si è trattato di una vera e propria «caccia all’uomo»: i motivi dell’aggressione a Delajoux, noto in Francia per essere il «medico delle star», sarebbero - secondo lui - da ricondurre alle pesanti critiche rivoltegli nei giorni scorsi.
Il legale ha quindi spiegato che il suo assistito ha subito anche danni alla cassa toracica. «Guardate voi stessi, come è stato colpito», ha detto ancora l’avvocato indicando il volto del chirurgo, che è comparso davanti alla stampa con un occhio nero. «Gli hanno tirato uno o più pugni ed ha ricevuto una serie di calci quando è volato a terra».