A Casarza Ligure i rifiuti valgono 20mila euro

Un premio di ventimila euro per gli ottimi risultati ottenuti da Casarza Ligure in merito alla raccolta differenziata. La sorpresa, che riconosce gli sforzi dei casarzesi e dell'amministrazione guidata da Claudio Muzio, arriva direttamente dalla Regione : «L'anno passato abbiamo raggiunto il 41 per cento - afferma il sindaco -. Quest'anno, con tutta probabilità, supereremo il 45 per cento come imposto dalla legge». Soldi che arrivano e altri che se ne vanno: sono i novemila euro da pagare a causa di un incidente stradale avvenuto nel 2006. Il Tribunale di Chiavari, nel 2010, ha dato torto al Comune che però è perplesso. Perché la vicenda è assai curiosa. In sostanza succede che il ramo di un albero, posto in un terreno di proprietà privata, cade sulla strada comunale centrando un'auto. La colpa? Secondo i giudici proprio del comune di Casarza Ligure. Ma questo non è l'unico aspetto che lascia più di qualche dubbio: nella sentenza, poi rettificata, la città indicata come luogo dell'incidente era Rapallo. «La vicenda è stata gestita in modo non preciso dall'organo giudiziario», puntualizza Muzio. Il Comune ha presentato ricorso alla Corte di Appello.